GIACINTO – Nature LGBT (Noto, 6-7 agosto 2016)

Torna nella città di Noto la seconda edizione di GIACINTO – NATURE LGBT, un Festival dedicato alla cultura omosessuale, la cui direzione artistica è affidata all’attore Luigi Tabita.

Tra gli ospiti protagonisti la madrina dell’evento EVA ROBIN’S, ANDREA PINNA e i giocatori della prima squadra di rugby gay inclusiva, che la rivista “Sportweek” aveva immortalato in un bacio provocatorio, racconteranno le fiabe gender.

 giacintone

Sabato 6 e domenica 7 ritorna, nella splendida Noto, dopo il grande successo dell’anno scorso il festival di informazione e approfondimento culturale “Giacinto-nature lgbt”.

Il festival  ideato e diretto dall’attore ed operatore culturale Luigi Tabita, da sempre in prima linea per le lotte su i diritti civili e pari opportunità, prevede due giorni di lavori durante i quali, attraverso l’utilizzo di linguaggi differenti, si racconteranno le realtà e i nodi che più interessano la comunità LGBT(Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali).

Continua a leggere

Annunci

23 ottobre: seminario sul diversity management

Le politiche di Diversity Management nelle amministrazioni pubbliche locali:
valorizzare le persone e gestire la diversità per generare benefici.
Palermo, 23 ottobre 2015 – 9.30
Villa Niscemi, Sala delle Carrozze

In Europa alcune città hanno già messo la diversità al centro delle loro politiche attraverso la definizione di piani d’azione, strutture e iniziative finalizzate, da una parte, a garantire il rispetto della dignità di ciascuno; dall’altra, a liberare il potenziale espressivo e lavorativo di ogni risorsa senza distinzione di sesso, età, razza, etnia, nazionalità o religione. Questo approccio alla gestione del personale parte dal presupposto che valorizzare la persona e le sue specificità generi benefici non solo per il lavoratore ma anche per la struttura organizzativa in cui opera. I Comuni non fanno eccezione: gestendo in maniera ottimale la diversità, l’ente può massimizzare il contributo fornito da tutte le sue componenti, valorizzando e integrando i talenti per trasformarli in risultato sociale, amministrativo ed economico.  Continua a leggere

#SPEGNIPREGIUDIZI: L’omofobia oggi: Luca può essere gay… ma se fosse etero saremmo tutti più tranquilli!

Sono passati pochi giorni dal conseguimento di un importante traguardo in tema di discriminazione e tutela dei diritti, che ha visto l’approvazione, da parte dell’Assemblea Regionale Siciliana, degli articoli che compongono il ddl contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere, insieme all’istituzione del registro regionale delle unioni civiliTale registro garantirà allecoppie di fatto, eterosessuali e omosessuali, di avere accesso, senza più disparità, a tutti i servizi regionali.
Una legge, quindi, che include differenti ordinamenti contro l’omofobia, applicati sulle materie di competenza della Regione: scuola, sanità, formazione, uffici regionali, comunicazione, politiche del lavoro, accesso ai servizi e così via.

Eppure, nonostante i traguardi raggiunti, sembra che la strada per potere parlare di parità dei diritti, riconoscimento e tutela della diversità sia ancora lunga e piena di intoppi, non sempre inattesi.
Ancora oggi, infatti, nel nostro Paese lo stigma e le discriminazioni sembrano all’ordine del giorno, al punto da relegare l’Italia in fondo alle classifiche relative alla tutela dei diritti LGBT tra le nazioni dell’Unione Europea, e costringere gli omosessuali a vivere in un clima di disagio e timore rispetto alla possibilità di accostarsi in maniera serena al proprio orientamento sessuale.

OMOFOBIA

Sembrerebbe, inoltre, che la non accettazione della diversità e le discriminazioni ai danni della persone LGBT, espongano tuttora molti omosessuali alla “vita di strada”, facendoli crollare sotto il peso della solitudine oppure costringendoli ad offrire favori sessuali in cambio di soldi o di un alloggio che ne garantiscano la sopravvivenza. Sono poi numerosi i casi di cronaca che denunciano violenze e aggressioni subite da membri della comunità LGBT, per via del loro orientamento sessuale, così come i casi di suicidio di persone a cui è negato il diritto di vivere appieno la propria identità e sessualità a forza di intimidazioni, vessazioni o attacchi discriminatori costanti in ogni ambito della vita pubblica (possiamo citare, come esempio tra tutti, gli adolescenti e i giovani vittime di bullismo omofobico).

Leggi il resto su: centroalife.com

Settimana d’azione contro il razzismo

Arcigay Palermo aderisce all’undicesima settimana d’azione contro il razzismo, organizzata dal 16 al 22 marzo dall’Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali (Unar) del Dipartimento per le pari opportunità in collaborazione con Anci e Miur, in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione delle discriminazioni razziali che si celebra in tutto il mondo il 21 marzo.Layout 1

Accendi la mente, spegni i pregiudizi.”: lo slogan nasce sulla scia della recente campagna di comunicazione del Contact Center Unar dove ad accendersi e spegnersi sono i diritti e le discriminazioni, questa volta l’invito è quello di accendere la mente per aprirsi all’altro, imparare a conoscersi per superare i propri pregiudizi.

L’associazione, come di consueto, è impegnata nella realizzazione di laboratori ed attività di sensibilizzazione e di educazione alle differenze nelle scuole.

20 dicembre: si conclude “Il genere, luogo precario”

Si avvia alla conclusione “Il Genere, luogo precario“, la manifestazione organizzata da Arcigay Palermo nell’ambito del progetto DJ a palazzo Branciforte sull’identità di genere, che porta Palermo al centro del dibattito nazionale sul genere e sulle discriminazioni su di esso basate.
VIEL-locandina-20-dicembre
Dall’identità di genere all’intersessualità, dalle politiche italiane di contrasto ad omofobia e discriminazioni basate sull’identità di genere: sono previsti confronti con ospiti come l’artista concettuale Cesare Viel, l’attivista intersessuale tedesca Lucie Veith che ha portato la Germania al riconoscimento del terzo sesso, il sottosegretario Davide Faraone, l’on.Giovanna Martelli, Michele Formisano, segretario di Nps Italia Onlus e presidente di Tgenus, Paolo Patanè, coordinatore del Palermo Pride, Giovanni Puglisi, presidente Fondazione Sicilia e l’avvocato Antonio Rotelli di Rete Lenford.

SABATO 20 DICEMBRE – PROGRAMMA 

palazzo Branciforte, via bara all’Olivella, 2

Ore 10.00: Convegno: “Intersessualità e politiche di contrasto ad omofobia e transfobia”

Continua a leggere

“Il genere, luogo precario”: 3 giorni di eventi a Palermo

Dal 17 al 20 dicembre, “Il genere, luogo precario“: per la prima volta a Palermo, 3 giorni di incontri, eventi e dibattiti per riflettere sul tema dell’identità di genere e sui gender studies, nella prestigiosa sede di Palazzo Branciforte.

Una manifestazione straordinaria organizzata da Arcigay Palermo che coinvolge arte, letteratura, politica, sociologia. Dall’identità di genere all’intersessualità, dalle politiche italiane di contrasto ad omofobia e discriminazioni basate sull’identità di genere: ne parleremo con ospiti come l’artista concettuale Cesare Viel, l’attivista intersessuale tedesca Lucie Veith, il sottosegretario Davide Faraone, l’on.Giovanna Martelli, Michele Formisano, segretario di Nps Italia Onlus e presidente di Tgenus, Giulia de Spuches dell’Università di Palermo, Federico Zappino, dell’Università di Sassari, Paolo Patanè, coordinatore del Palermo Pride, Paola Nicita, storica dell’arte, Giovanni Puglisi, presidente Fondazione Sicilia e l’avvocato Antonio Rotelli.

Il genere, luogo precario (titolo del saggio introduttivo a “Fare e disfare il genere”, a curVIEL-locandina-20-dicembrea di Federico Zappino) è una manifestazione realizzata nell’ambito del progetto DJ, che si svolgerà nella prestigiosa sede di Palazzo Branciforte, uno storico palazzo della fine del XVI secolo, restaurato da Gae Aulenti, sede della Fondazione Sicilia.

 

Continua a leggere

17, 19 e 20 dicembre: “Il genere, luogo precario”

Arcigay Palermo annuncia con grande orgoglio un evento straordinario: Il genere, luogo precario: 3 giorni di incontri eventi e dibattiti per riflettere sul tema dell’ identità di genere insieme ad ospiti come l’artista concettuale Cesare Viel, l’attivista intersessuale Lucie Veith, il sottosegretario Davide Faraone, l’on. Giovanna Martelli, Michele Formisano, segretario di Nps Italia Onlus e presidente di Tgenus, Giulia de Spuches dell’Università di Palermo, Federico Zappino, dell’Università di Sassari, Paolo Patanè, coordinatore del Palermo Pride, Paola Nicita, storica dell’arte, Giovanni Puglisi, presidente Fondazione Sicilia e l’avvocato Antonio Rotelli.

locandina ridotta x web

 

17-19-20 dicembre
Palazzo Branciforte
Via Bara all’Olivella, 2
Palermo

Continua a leggere

Diversity management: lunedì alla Camera di commercio

1972458_10152770526562726_7971645202615540513_nLunedì 20 ottobre alle ore 15.00, presso la Camera di Commercio di Palermo: seminario di introduzione al Diversity management per le imprese del territorio Siciliano

Intervengono:

  • Giuseppe Bruno, Assessore regionale al Lavoro e alla famiglia
  • Giovanna Marano, Assessore alle attività produttive Comune di Palermo
  • Barbara De Micheli, Fondazione Giacomo Brodolini
  • Marco Buemi, Unar
  • Filippo Parrino, Legacoop Palermo
  • Valeria Ajovalasit, Arcidonna Onlus
  • Giovanni Casamento, Cna Palermo
  • Paolo Patanè, Parks
  • Alessandro Albanese, Confindustria Palermo
  • Mirko Pace, Arcigay Palermo

In un contesto come quello attuale, caratterizzato dalla presenza sempre più consistente di una forza lavoro portatrice di diversità (etnico-culturali, di orientamento sessuale ed identità di genere, di disabilità) diventa prioritario per le imprese investire in un approccio teso all’inclusione delle diversità e antidiscriminatorio, non solo per rispondere ad un principio etico di responsabilità sociale, ma anche per migliorare le prestazioni aziendali, nonché la propria capacità competitiva.

Continua a leggere

DiversaMente: concorso Foto e Video per studenti

L’Associazione Per Formare in collaborazione con UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, bandisce il concorso DiversaMente, riservato agli studenti e le  studentesse delle Scuole Superiori delle Regioni Obiettivo Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), che vuole premiare gli autori dei video e fotografie che meglio rappresentano il tema delle diversità di origine etnica, di abilità, di età, di religione, di sesso, di orientamento sessuale, cogliendo simboli e momenti di vita, anche problematici, di tolleranza, inclusione, integrazione nei territori di appartenenza.

LOGO_DIVERSAMENTE

 Qui le istruzioni per partecipare. Le opere vanno inviate entro il 30 ottobre 2014.
L’obiettivo è di far emergere rappresentazioni che a partire dalla rimozione degli stereotipi e dei pregiudizi, favoriscano il dialogo, l’inclusione e l’integrazione sociale.
Il premio per i tre studenti/studentesse vincitori del concorso Foto/Video per ciascuna regione, consisterà nella presentazione delle proprie opere in emittenti locali e nella partecipazione al concorso su Facebook che eleggerà la migliore opera delle 4 regioni partecipanti al concorso votata dal pubblico. Le migliori opere in concorso verranno inoltre proposte per iniziative istituzionali in tema di antidiscriminazione ed inserite nel documentario finale di progetto DiversaMente divulgato sui canali social ed istituzionali.

PROGETTO DJ: tirocini retribuiti presso aziende

Arcigay Palermo, in collaborazione con  Ce.Si.Fo.P. ha avviato un progetto di inserimento lavorativo in azienda destinato alle persone LGBTI, il progetto DJ. Scadenza per le domande di tirocinio: 18 agosto.

Il progetto si rivolge a persone a rischio di discriminazione nel mercato del lavoro per orientamento sessuale ed identità di genere e propone tirocini per la durata massima di 3 mesi, con la possibilità di facilitazioni per eventuali assunzioni.
Oltre al tirocinio è previsto un servizio di orientamento, a cura di Arcigay Palermo. Il tirocinio sarà supportato da un tutor aziendale. Ai partecipanti che frequenteranno almeno il 70% delle ore verrà riconosciuta un’indennità di 550 € lordi al mese. Continua a leggere