18 aprile: al via “Cercare diritti”

PALERMO, 18 APRILE 2016

Prende il via oggi, all’Università di Palermo, il seminario “Cercare diritti: generi e identità sessuali nella migrazione”, proposto da Arcigay Palermo, grazie al sostegno dell’8xmille della Chiesa Valdese e la collaborazione di Uniattiva.

Il seminario si articola in 3 giorni (18, 20 e 22 aprile) e si svolge presso l’aula Schembri, Edificio 1 in viale delle Scienze.

Dal 2011 è attivo il servizio “La Migration”, che garantisce, unico nel Sud Italia, un supporto ai migranti LGBT, ovvero a chi scappa dal proprio Paese perché discriminato in quanto omosessuale, bisessuale o trans. L’omosessualità, infatti, è reato in 78 Paesi nel mondo, ed 8 tra questi (Iran, Arabia Saudita, Yemen, Mauritania, Sudan, parte della Nigeria e della Somalia) è un “reato” punito con la condanna a morte. La Migration, grazie al lavoro della responsabile Ana Maria Vasile e degli altri operatori volontari, ha consentito fino ad oggi ad oltre 15 persone di ottenere lo status di rifugiato.
Continua a leggere

18-22 aprile: “Cercare Diritti – Generi e Identità Sessuali nella Migrazione”

Arcigay Palermo, grazie al sostegno dell’8xmille della Chiesa Valdese e la collaborazione di Uniattiva e dell’Università di Palermo, propone un seminario dal titolo “Cercare diritti: generi e identità sessuali nella migrazione”, il 18, 20 e 22 aprile presso l’Aula Schembri, Ed. 1 – Santi Romano, V.le delle Scienze. cercare diritti

“Cercare diritti” intende fornire ai partecipanti delle conoscenze di base sul tema dell’immigrazione di persone LGBT (Lesbiche, Gay; Bisessuali, Transessuali) e richiedenti asilo.

Il ciclo di incontri sarà diviso in tre giornate di lavoro con un’analisi antropologica e sociologica sul fenomeno migratorio, identità di genere, orientamenti sessuali, un approfondimento giuridico sul tema della protezione internazionale e l’asilo politico per persone LGBT, con testimonianze di operatori. Nella locandina  il programma dettagliato delle giornate.

La frequenza del seminario e il superamento dell’esame finale (test a risposta multipla)  assegna 3 CFU per le attività libere previste nel piano di studi degli studenti dei seguenti corsi di laurea: Continua a leggere

Con Ballarò, contro ogni violenza

Sabato mattina dalle ore 10.30 partenza piazza Bologni, manifesteremo per le strade di Ballarò. ballarò

Quello che è successo sabato sera in via Fiume è solo l’ultimo e il più grave di una serie di episodi di violenza che stanno tornando a colpire Palermo. Un balordo ha sparato alla testa a un ragazzo solo perché si era ribellato alla sua prepotenza in stile mafioso. Il ragazzo colpito si chiama Yusupha, ma si sarebbe potuto chiamare Giuseppe, Calogero o Salvatore, e tornava da un pomeriggio trascorso a riqualificare un campetto di calcio abbandonato nel quartiere di Ballarò e destinato a tutti i giovani del territorio.
Continua a leggere

AUGURI LGBT pasqua: l’aperitivo di Arcigay Palermo

★Lo Steampub in collaborazione con Arcigay Palermo vi aspetta per un “apericena” all’insegna dei del divertimento!

#AUGURI #LGBT #PASQUA

SORTEGGIO UOVO DI PASQUA!

★ Non vorrete certo rimanere in piedi?!
Prenotate un tavolo al 339 2927038

★ L’ iniziativa finanzierà l’associazione Arcigay Palermo.

consumazione minima 5€

12795080_1699549343620343_525315279130522035_o

FiveFilms4freedom 2016: on line fino al 27 marzo

FiveFilms4freedom è il film festival globale organizzato dal British Council, arrivato nel 2016 alla seconda edizione.

Mentre a Londra si svolge la trentesima edizione del BFI Flare, il London LGBT film festival, 5 corti sono disponibili on line fino al 27 marzo, nel  primo film festival LGBT digitale. La prima edizione del festival ha raggiunto persone in ben 135 Paesi in tutto il mondo, e la sfida di quest’anno è quella di allargare ancora di più la diffusione globale dell’iniziativa. Proprio a questo scopo sono stati selezionati 33 influencer LGBT in tutto in mondo. Unica italiana, la “nostra” Daniela Tomasino, membro del consiglio direttivo di Arcigay Palermo.fivefilms_solas_630x354
I corti disponibili sono:

  • Breathe (14 minuti), un film britannico-irlandese di James Doherty
  • Swirl (4 minuti), corto filippino di Peterson Varga.
  • The Orchid (3 minuti), del regista spagnolo Ferran Navarro-Beltrán.
    Take your Partners (14 minuti), britannico, di Siri Rodnes.
    Xavier (14 minuti), del regista brasiliano Ricky Mastro

    Clicca qui per vederli, e dopo condividili usando l’hashtag #FiveFilms4Freedom per mostrare il tuo supporto ai diritti LGBT

Convocazione dell’Assemblea Ordinaria delle Socie e dei Soci 2016

È convocata l’assemblea ordinaria delle socie e dei soci dell’associazione Comitato provinciale Arcigay Palermo il 28 aprile 2016 presso il circolo Arci Malaussène, piazzetta Resuttano 4:
prima convocazione alle ore 20.00;
seconda convocazione alle ore 20.30;

con il seguente ordine del giorno:
1) resoconto attività dell’associazione anno 2014-2015;
2) bilancio consuntivo 2015;
3) bilancio preventivo 2016;
4) programmazione attività 2016-2017 dell’associazione;
5) aggiornamento situazione Palermo Pride 2016;
6) varie ed eventuali.

Palermo, 18 marzo 2016

Il presidente

Mirko Antonino Pace

11 marzo: Istituzioni, diritti e discriminazioni

Venerdì 11 marzo alle 9.30, nella sala ONU del Teatro Massimo, il convegno “Istituzioni, diritti e discriminazioni: Orientamento sessuale e Identità di genere nell’attività delle Forze di Polizia”.convegno teatro massimo ready

Il convegno è l’evento finale del progetto che, per la prima volta, ha permesso in diverse città italiane che le associazioni LGBT potessero contribuire alla formazione delle forze di polizia, nell’ambito dell’ormai conclusa (e non rinnovata) Strategia nazionale per la prevenzione e il contrasto delle discriminazioni basate sull’orientamento sessuale e sull’identità di genere 2013-2015 dell’UNAR.

Interverranno, tra gli altri, Daniela Tomasino di Arcigay Palermo, Cirus Rinaldi e Claudio Cappotto  di Agedo Palermo, Marco Carnabuci di Arcigay Palermo e di Rete Lenford.

OGGI: Corteo per un 8 marzo di lotta

Arcigay Palermo aderisce e co-organizza la manifestazione di oggi. Appuntamento alle 16.30 a piazza Verdi (teatro Massimo). Ecco il documento politico :

Dal 1911 l’otto marzo è la giornata internazionale della donna. Ci pare importante, l’otto marzo, come gli altri giorni dell’anno, recuperare la memoria delle battaglie che nell’ultimo secolo hanno scritto la nostra storia. Alla memoria, siamo convinte, vada affiancata la tensione alla lotta contro un sistema che, promuovendo maschilismo e omofobia, cerca di far leva sulle differenze non solo di classe, ma anche di genere, per imporre il proprio potere e accumulare capitale.  8 marzo 2016
Lo scorso anno il nostro 8 marzo è stato caratterizzato da una grande manifestazione contro la militarizzazione e per l’autodeterminazione dei territori. Siamo scese in piazza contro il grande mostro militare americano, il Muos. In quella giornata abbiamo attraversato le campagne niscemesi fino a tagliare le reti che circondano e proteggono il mostro della guerra e della devastazione di quel territorio. Un corteo di uomini e donne, che da anni portano avanti una battaglia quotidiana per l’autodeterminazione, la difesa del territorio in cui vivono e della salute della comunità che lo abita. Un otto marzo che nasce dalle lotte e che in quell’occasione è tornato ad essere patrimonio delle lotte.

Continua a leggere

DDL Unioni Civili: il testo approvato

Ieri, 25 febbraio 2016, il Senato italiano ha approvato il disegno di legge “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”.

Si tratta della prima legge che regola i rapporti di coppia omosessuali, molto diversa da qualsiasi legge richiesta dal movimento LGBTI e molto diversa anche dall’originario DDL 2081 ovvero il Cirinnà: questo testo è il risultato del maxiemendamento presentato da Maria Elena Boschi su cui il governo ha posto il voto di fiducia.
Ne riportiamo integralmente il testo, pubblicheremo successivamente analisi e commenti.

NB: ovviamente questo è il frutto del primo passaggio al Senato, per diventare legge dello Stato lo stesso testo dovrà essere approvato dalla Camera dei Deputati, altrimenti  ogni variazione dovrà essere sottoposta a un nuovo voto del Senato.

Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze
Continua a leggere

Palermo pride 2016: tutte le novità

Con l’assemblea pubblica in piazza Verdi si è aperto ufficialmente ieri il percorso verso il Palermo Pride 2016, che culmina il 18 giugno 2016 con il pomeriggio della parata.

Oltre 500 persone, chiamate a raccolta in soli due giorni, hanno dibattuto sugli ultimi avvenimenti in Senato in occasione della discussione sul ddl Cirinnà sulle unioni civili: “Una legge che non ci appartiene e che non abbiamo voluto noi, ma che va comunque difesa: In Senato in questi giorni stanno decidendo del nostro destino, delle nostre vite, dei nostri corpi – ha dichiarato Massimo Milani, nuovo coordinatore del Palermo Pride -. Noi siamo per la parificazione dei diritti per tutti, matrimonio e adozione per tutti. Ci sono persone che aspettano questa legge e, nonostante sia un ripiego, non possono attendere oltre: i senatori hanno il dovere di approvarla“.
pride
Il Palermo Pride 2016 ha una struttura differente da quella degli scorsi anni. Sono stati creati dei gruppi tecnici di lavoro che, riunendosi regolarmente, approfondiscono temi e argomenti e pianificano gli eventi che si snoderanno in diversi ambiti di interesse: salute e benessere, spazi pubblici, migrazioni, diritti civili, educazione all’affettività, giorno della parata.
Continua a leggere