17 maggio: Giornata Internazionale contro l’Omo-bi-trans-fobia

impa A3 transIl 17 maggio è IDAHOBIT: International Day Against Homophobia, Biphobia e Transfobia.
In occasione della Giornata Mondiale contro l’Omo-bi-transfobia Arcigay ha pubblicato un allarmante report dei casi di discriminazione omobitransfobica degli ultimi 365 giorni in Italia: 104 avvenimenti riportati dai mass media, tra cui due suicidi e due omicidi.
In Commissione Giustizia al Senato giace la legge contro le discriminazioni per orientamento sessuale ed identità di genere, approvata in modo pessimo dalla Camera dei Deputati nel settembre del 2013: la famosa legge Scalfarotto, deturpata vilmente dall’emendamento di governo Verini-Gitti, e poi lasciata cadere nel dimenticatoio.
Due anni dopo si è accelerata la discussione sulla legge sulle unioni civili (approvata anche questa con un pessimo emendamento del governo due mesi fa al Senato e pochi giorni fa alla Camera dei Deputati) senza recuperare la legge contro l’omotransfobia, creando un insolito precedente mondiale: l’Italia è il primo paese a dotarsi di una legge che regolamenta le unioni tra persone dello stesso sesso senza aver prima approvato una legge di tutela per le persone LGBTI.
impa A3 bisexPurtroppo la cronaca degli ultimi giorni ci sta mostrando con forza la necessità di una legge di tutela contro le discriminazioni per identità di genere ed orientamento sessuale: i raid di Forza Nuova al Gay Center a Roma, ad Ostia interrompendo un convegno della senatrice Cirinnà, in una libreria a Siena; a Palermo l’orrenda marcia funebre dei “pro vita” di sabato scorso.
C’è bisogno di una forte alleanza antifascista per far fronte a questo momento di emergenza, c’è bisogno che le istituzioni la smettano di giocare con le nostre vite e scelgano chiaramente da che parte stare.

A Palermo il SISM (Segretariato Italiano Studenti Medicina) e l’Arcigay propongono un evento di sensibilizzazione sulle realtà LGBTI, per riflettere in13247959_766759996794357_1450917239160087193_osieme agli studenti dell’Università di Palermo sulle componenti dell’identità sessuale e porre l’attenzione sulla realtà concreta della discriminazione subita dalle persone LGBTI: l’approccio educativo è una precisa  scelta politica, in quanto  riteniamo che una seria legge contro le discriminazioni per identità di genere e orientamento sessuale non possa prescindere dalla messa a regime di interventi positivi di prevenzione delle discriminazioni, quindi da un preciso programma educativo da attuare a scuola e in tutti gli enti pubblici e di formazione.
L’appuntamento è per il 17 maggio dalle 9 alle 15 al Centro Linguistico d’Ateneo dell’Università degli Studi di Palermo (piazza Sant’Antonino, 1): l’evento è inserito nel percorso ufficiale verso il Palermo Pride.
Link Facebook

Non possiamo infine non segnalare la Veglia Ecumenica per il superamento dell’omofobia e della transfobia che si svolge a Palermo per il decimo anno consecutivo, organizzata da diverse comunità cristiane, dal gruppo Ali d’Aquila – persone cristiane LGBT di Palermo, da Agedo Palermo e Libera contro le Mafie.
La veglia comincerà con la commemorazione in ricordo di Nicola D’Ippolito, ex presidente dell’Arcigay di Palermo, stroncato tragicamente da un infarto in conclusione della veglia dello scorso anno mentre si accingeva una lettera al Sindaco Leoluca Orlando, indirizzata al Presidente della Repubblica, che richiedeva l’approvazione di una legge contro l’omofobia e la transfobia.
Raduno il 17 maggio alle ore 19 in piazza Bellini.

13 – 15 maggio: Palermo saves the quir!

Alcuni giorni fa Quir, la bottega artigiana di Massimo Milani e Gino Campanella, fondatori nel 1980 di Arcigay, è stata svaligiata.
Un danno consistente, che rischia di compromettere l’attività della bottega.
Quir non è solo un negozio, è un punto di riferimento, uno spazio per incontrarsi e confrontarsi, nel cuore di Ballarò per la comunità LGBT e per la città.

Crediamo che sia giusto aiutare Gino e Massimo a riprendersi dal danno economico subito, e manifestargli il nostro amore e la nostra solidarità. Per questo stiamo organizzando una serie di iniziative di raccolta fondi.

Alcuni fra i circoli Arci di Palermo si mobilitano per aiutare a ripartire quella che noi tutti percepiamo come una seconda casa, una famiglia umana e politica, un patrimonio per tutta la città.palermo saves the quir Continua a leggere

15 maggio: Bagheria rainbow*

Domenica 15 Maggio 2016, alle ore 16 presso P.zza Larderia (Bagheria) in collaborazione con Arcigay Palermo e Coordinamento Palermo Pride, il Gruppo Italia 291 Di Amnesty International organizza BAGHERIA RAINBOW *

L’iniziativa, organizzata in vista della Giornata Internazionale Contro l’Omo – bi – transfobia del 17 Maggio e del Palermo Pride 2016, è volta a sensibilizzare la cittadinanza sui diritti LGBTI e sulla campagna My Body My Rights di Amnesty International, affinché i diritti sul proprio corpo, sul proprio orientamento sessuale e sulla propria salute non siano più violati o discriminati.
Continua a leggere

AUGURI LGBT pasqua: l’aperitivo di Arcigay Palermo

★Lo Steampub in collaborazione con Arcigay Palermo vi aspetta per un “apericena” all’insegna dei del divertimento!

#AUGURI #LGBT #PASQUA

SORTEGGIO UOVO DI PASQUA!

★ Non vorrete certo rimanere in piedi?!
Prenotate un tavolo al 339 2927038

★ L’ iniziativa finanzierà l’associazione Arcigay Palermo.

consumazione minima 5€

12795080_1699549343620343_525315279130522035_o

Convocazione dell’Assemblea Ordinaria delle Socie e dei Soci 2016

È convocata l’assemblea ordinaria delle socie e dei soci dell’associazione Comitato provinciale Arcigay Palermo il 28 aprile 2016 presso il circolo Arci Malaussène, piazzetta Resuttano 4:
prima convocazione alle ore 20.00;
seconda convocazione alle ore 20.30;

con il seguente ordine del giorno:
1) resoconto attività dell’associazione anno 2014-2015;
2) bilancio consuntivo 2015;
3) bilancio preventivo 2016;
4) programmazione attività 2016-2017 dell’associazione;
5) aggiornamento situazione Palermo Pride 2016;
6) varie ed eventuali.

Palermo, 18 marzo 2016

Il presidente

Mirko Antonino Pace

OGGI: Corteo per un 8 marzo di lotta

Arcigay Palermo aderisce e co-organizza la manifestazione di oggi. Appuntamento alle 16.30 a piazza Verdi (teatro Massimo). Ecco il documento politico :

Dal 1911 l’otto marzo è la giornata internazionale della donna. Ci pare importante, l’otto marzo, come gli altri giorni dell’anno, recuperare la memoria delle battaglie che nell’ultimo secolo hanno scritto la nostra storia. Alla memoria, siamo convinte, vada affiancata la tensione alla lotta contro un sistema che, promuovendo maschilismo e omofobia, cerca di far leva sulle differenze non solo di classe, ma anche di genere, per imporre il proprio potere e accumulare capitale.  8 marzo 2016
Lo scorso anno il nostro 8 marzo è stato caratterizzato da una grande manifestazione contro la militarizzazione e per l’autodeterminazione dei territori. Siamo scese in piazza contro il grande mostro militare americano, il Muos. In quella giornata abbiamo attraversato le campagne niscemesi fino a tagliare le reti che circondano e proteggono il mostro della guerra e della devastazione di quel territorio. Un corteo di uomini e donne, che da anni portano avanti una battaglia quotidiana per l’autodeterminazione, la difesa del territorio in cui vivono e della salute della comunità che lo abita. Un otto marzo che nasce dalle lotte e che in quell’occasione è tornato ad essere patrimonio delle lotte.

Continua a leggere

DDL Unioni Civili: il testo approvato

Ieri, 25 febbraio 2016, il Senato italiano ha approvato il disegno di legge “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”.

Si tratta della prima legge che regola i rapporti di coppia omosessuali, molto diversa da qualsiasi legge richiesta dal movimento LGBTI e molto diversa anche dall’originario DDL 2081 ovvero il Cirinnà: questo testo è il risultato del maxiemendamento presentato da Maria Elena Boschi su cui il governo ha posto il voto di fiducia.
Ne riportiamo integralmente il testo, pubblicheremo successivamente analisi e commenti.

NB: ovviamente questo è il frutto del primo passaggio al Senato, per diventare legge dello Stato lo stesso testo dovrà essere approvato dalla Camera dei Deputati, altrimenti  ogni variazione dovrà essere sottoposta a un nuovo voto del Senato.

Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze
Continua a leggere

4 febbraio: giovedì grasso LGBT

Lo Steampub, in collaborazione con Arcigay Palermo, vi aspetta per un aperitivo rinforzato all’insegna dei del divertimento: “GIOVEDI’ GRASSO LGBT”

Al miglior costume in omaggio in cicchetto della casa!

La serata contribuisce al finanziamento delle iniziative dell’associazione. Lo Steampub è in via Sedie Volanti, 19 (nei pressi del teatro Massimo)

E’ possibile prenotare un tavolo telefonando al 339 2927038.

giovedì grasso lgbt

#SVEGLIATITALIA: 5.000 persone in piazza a Palermo per la piena uguaglianza

12622279_835067166602650_2131604973890639356_oSabato 23 gennaio si è svolta SVEGLIA PALERMO!, manifestazione nell’ambito della mobilitazione nazionale #SVEGLIATITALIA che ha contato un milione di persone nelle cento piazze italiane. A piazza Verdi a Palermo si sono contate fino a 5.000 persone che alle 18.00, accompagnati dal suono delle sveglie, hanno gridato il loro invito al parlamento italiano a legiferare al più presto per codificare i diritti delle persone omosessuale e transessuali. L’Italia è rimasta, infatti, fanalino di coda in Europa nel riconoscimento dei diritti delle persone LGBTI.
12628503_835058536603513_2628465197704220252_o<<Questa settimana comincia il dibattito al Senato sulla legge per le unioni civili. Siamo scesi in piazza a Palermo – ha dichiarato Mirko Pace, presidente di Arcigay Palermo – aderendo alla mobilitazione nazionale ma rivendicando con forza quello che per noi è il minimo: una legge contro l’omo/transfobia che preveda interventi educativi nelle scuole, una legge sul matrimonio egualitario e il riconoscimento del diritto alla genitorialità per tutte e tutti, quindi adozioni e accesso alle tecniche di riproduzione assistita per single e coppie omosessuali.>>

Continua a leggere

#SVEGLIAPALERMO! 23 gennaio ore 16.30 piazza Verdi

#SvegliatiItalia è una mobilitazione nazionale che, da Aosta a Siracusa, si svolgerà il 23 gennaio in quasi 90 città italiane e in 7 ambasciate (Londra, Francoforte, Monaco, Berlino, Copenaghen, Dublino, Limerick: qui tutte le piazze) per dare forza al traguardo dell’uguaglianza: in vista della discussione al Senato del ddl sulle unioni civili, le associazioni nazionali LGBT (Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno, Mit – Movimento Identità Transessuale) si preparano a mettere in campo una mobilitazione capillare nelle principali piazze del Paese. Inoltre, nei giorni caldi della discussione a Palazzo Madama, cioè dal prossimo 28 gennaio, è previsto un presidio nei pressi del Senato, per testimoniare l’attenzione e l’apprensione per il dibattito in corso.

svegliati italia locandinaMa le rivendicazioni del movimento LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Trans) italiano non si fermano alle unioni civili:  legge contro omofobia e transfobia, matrimonio egualitario, accesso a adozioni e fecondazione assistita senza discriminazioni, depatologizzazione del transessualismo.
E’ su questi temi che si realizza la piena parità delle persone LGBT.
A Palermo la mobilitazione si svolgerà il 23 gennaio alle ore 16.30 in piazza Verdi (teatro Massimo), ed ha già raccolto le adesioni della Giunta del Comune di Palermo, Fond
azione Teatro Massimo, Amnesty Italia, Coordinamento Palermo Pride, Arci Palermo e di molti altri, in un elenco in continuo aggiornamento.

Continua a leggere