Amministrative 2017: “siciliani liberi” contro Pride ed Arcigay

Il 19 maggio l’Ansa rende nota una dichiarazione di Lomonte contro il Palermo Pride, definito come “una carnevalata odiosa e offensiva”, a cui da sindaco non concederebbe il patrocinio. Non contenti di quest’affermazione offensiva nei confronti di migliaia di persone, il giorno dopo il vicesindaco designato dalla lista “siciliani liberi” rincara la dose, scrivendo nella sua bacheca facebook che  “a difendere i diritti dei gay, c’è l’arcigay o certa sinistra “giustocatanese” […] Una cosa ho capito: la maggior parte di queste realtà, ormai è risaputo, campano da nababbi proprio grazie alle battaglie che strumentalizzano”.

Nel programma, estremamente sintetico, della lista, nessun riferimento a diritti umani, diritti sociali, rispetto delle differenze o della laicità. Viceversa, il pieghevole del programma si apre con un criptico “ripristinando l’identità di manifestazioni come il Festino di S. Rosalia.“. Una speranza potrebbe venire dal punto successivo “Le famiglie al centro della politica comunale, riducendo la pressione fiscale specialmente per chi mette al mondo figli”, ma l’entusiastica partecipazione di Lo Monte a un incontro “per la difesa della famiglia tradizionale” organizzato dal sedicente omofobo Amato e dall’ex cantante Povia, fa capire che secondo il candidato esista un solo tipo di famiglia, e che tra queste non siano contemplate le famiglie arcobaleno.

 

Ecco il comunicato ANSA:

“Trovo che il Gay Pride sia una carnevalata odiosa e offensiva nei confronti degli omosessuali. Se dovessi diventare sindaco di Palermo toglierei il patrocinio del Comune”. Lo ha detto Ciro Lomonte, candidato sindaco di Palermo alle prossime amministrative per “I siciliani liberi” durante la registrazione della trasmissione “Sezione 13” che andrà in onda questa sera alle 21 sull’emittente tv Trm

Amministrative 2017: Antonino Martorana

La nostra costituzione e i nostri cuori ci dicono di difendere ogni cittadino italiano dalle discriminazioni di ogni genere.

È questo il sentimento che ci ha spinto alla scrittura della parte di programma Politiche Sociali, pagina 19
Combattere le discriminazioni basate dell’orientamento sessuale e sull’identitá di genere.
-Formare, informare, monitorare e sensibilizzare contro le violenze di genere.
Conoscere per capire. Creare un ambiente sicuro, al riparo di violenze, dell’esclusione sociale legati all’orientamento sessuale in concertazione con le associazioni LGBT
-Messa a disposizione gratuitamente spazi pubblicitari comunali per iniziative di sensibilizzazione per campagne contro L’omofobia e la violenza di genere.
-Promuovere e sostenere l’attivitá dei centri anti-violenza.

Continua a leggere

Amministrative 2017: Francesco Vitale

Salve sono candidato per il consiglio comunale di Palermo con il M5S , rispondo alla vostra iniziativa nell’ambito di un confronto per le amministrative 2017 con una mia dichiarazione da pubblicare.
 
Mi chiamo Francesco Vitale, ho 35 anni, sono candidato al consiglio comunale di Palermo con il MoVimento 5 Stelle per le amministrative 2017.
Trovo assurdo, quasi vergognoso dover parlare di diritti civili in campagna elettorale, ma poi mi guardo intorno, leggo slogan sui social e vedo gente che pur di farsi strada depistano, confondono, ingannano il signor Buonsenso. Ed ecco che si finisce far fare politica ostentando vuote ideologie che consentono a certi soggetti di collocarsi nello scacchiere democratico sulla pelle della comunità LGBT e non solo!

Continua a leggere

19-21 maggio: Delirio di una trans populista

delirio di una trans

Dal 19 al 21 maggio Il TMO – Teatro Mediterraneo Occupato, in collaborazione con Arcigay Palermo
presenta

Delirio di una TRANS populista
Un pezzo dedicato a Elfriede Jelinek
di Andrea Adriatico

con Eva Robin’s e Saverio Peschechera, Alberto Sarti, Stefano Toffanin

una produzione
Teatri di vita in collaborazione con Festival Focus Jelinek e il sostegno del Comune di Bologna, Regione Emilia-Romagna, MiBACT

a Marcella di Folco
Continua a leggere

Diversamente Positivo

diversamento positivo

Dal 20 al 29 maggio  Diversamente Positivo,  una manifestazione che si svolgerà tra i Cantieri Culturali alla Zisa e la galleria L’Altro (via Torremuzza): arte ed attivismo legato all’HIV.

Il programma:

20-26 maggio 2017
Cantieri culturali della Zisa (presso le Botteghe)
Residenza d’Artista
con Domenico Salierno
Alessandro Riccio
Enrique estrada Maurin
Simona Nasta.

  • 26 maggio 2017
    ore 18.00
    L’ALTRO Arte Contemporanea (via Torremuzza, 6)
    Inaugurazione mostre degli artisti in residenza
    con la partecipazione di Collettivo FX – Mangiatori di patate – B1 diversamento positivo_2.jpg

Performance musicale di Michele Lombardo (Peer educator NPS Sicilia)

Durante la mostra, saranno visibili video, manifesti, libri, depliant, sul tema della prevenzione.

L’attivismo nell’HIV ieri e oggi e il legame con l’arte
Margherita Errico (Presidente NPS Italia Onlus)

  • 27 maggio 2017
    ore 19.00
    Film “Tutto su mia madre” (Pedro Almodovar)
    preceduto dal racconto di “Real Life” di due attiviste di NPS.
    Continua a leggere

Amministrative 2017: Antonino Gaeta

Carissimi Amici e’ con grande piacere  che mi presento alla comunita’ LGBT.

Il Mio Nome e’ Antonino Gaeta, Artista, Presidente del Movimento Futurista Siciliano Contemporaneo.

Da circa 20 anni ,mi occupo principalmente di indagare il mondo della creativita’ e ultimamente qualcuno mi definisce: un animatore culturale . Definizione che non mi dispiace.Tutti dovremmo ricoprire un ruolo fondamentale nella nostra societa’,essere Animatori di qualunque cosa sia stimolo all’assopimento del nostro periodo storico.

Ogni presentazione che si rispetti dovrebbe partire con il dichiarare l’anno di nascita  e ,come si diceva una volta ,io appartengo alla classe ’76 .Si…ho quasi 42 anni ,nonostante sia rimasto un grande sognatore, ma sempre con i piedi per terra , perche’ ,cari amici ,i sogni si attuano calpestando la realta’ che ci criconda affrontandola.

Continua a leggere

Speciale amministrative 2017

In evidenza

Come annunciato, Arcigay Palermo, in collaborazione con UAAR Palermo e con il Coordinamento Palermo Pride, ha avviato un percorso di sensibilizzazione sui temi della laicità e del rispetto dei diritti umani nonché di informazione su programmi e candidati, in modo da aiutare gli elettori ad una scelta consapevole.

L’elezione diretta del sindaco di Palermo e del consiglio comunale, nonché dei consigli circoscrizionali si svolgerà domenica 11 giugno 2017.  L’eventuale turno di ballottaggio tra i due candidati più votati avrà luogo domenica 25 giugno.
In attesa della presentazione ufficiale delle liste, i candidati sindaco annunciati sono: Leoluca Orlando, Fabrizio Ferrandelli, Ciro Lo Monte, Ismaele La Vardera, Nadia Spallitta, Ugo Forello.

L’associazione sta organizzando un incontro tra i candidati sindaco, a cui sottoporrà delle domande, e sta raccogliendo le presentazioni dei candidati consiglieri comunali o di circoscrizione. Potete inviare i vs. contributi a palermo@arcigay.it.

Di seguito le presentazioni/dichiarazioni pervenute (in ordine cronologico).

I candidati:

 

Programmi e dichiarazioni:

“The stories we were never told” – Erasmus+ in Barcelona

 Cartell stories

Enruta’t (Spain), in cooperation with Informelle Gruppe (Austria) , Arcigay Palermo (Italy) and Roots & Routes Cologne e. V. (Germany), are really excited about presenting the European Seminar “The stories we were never told” which will take part in summer 2017 in the region of Barcelona.

Download the Application form

This project has been designed for 21 educators connected with formal or non-formal youth education with residence in Spain, Austria, Italy or Germany and related with the LGTBIQ+ community. It’s main goal is to address the issue of affective, sexual and gender diversity in the educational context with the biographies of the participants as a resourceful starting point.

During 10 days, from the 24th of July till the 2nd of August, we will work together for the promotion of the sexual rights of every person and highlight livable lives. In this process we will initiate the space for personal development and professional empowerment; generate knowledge and strategies for intervening in educational contexts in relation to heteronormativity; and facilitate the creation of new national and international synergies.

The initiative is mainly supported by the Erasmus+ Program of the European Union and for that reason, we can offer the training for a course fee of 100€ (for employed persons) or 50€ ( for unemployed persons), which includes travel, board and lodging! Exceptional circumstances can be discussed.

The deadline for registration is the 5th of June. Each mentioned involved country can select 5 participants for taking part in the seminar. Therefore applications should be sent to the corresponding organization:

N.B.: nel caso vengano presentate più di cinque domande di partecipazione, Arcigay Palermo accorderà la preferenza ai soci/attivisti di Arcigay Palermo, che abbiano competenze nel campo dell’educazione e che si impegnino a far parte del nascente gruppo scuola dell’associazione.
E’ richiesta una ragionevole conoscenza dell’inglese (almeno B1) e la voglia di mettersi in gioco.

Amministrative 2017: Masino Lombardo

Sono sempre stato vicino alla comunità LGBT, ed è per questo che aderisco all’iniziativa di Arcigay Palermo in vista delle prossime elezioni amministrative.
La mia proposta è l’apertura di una casa rifugio Arcobaleno contro le discriminazioni e per la promozione di nuova cittadinanza. Uno spazio per accogliere i tanti ragazzi che vengono allontanati dalle loro famiglie.

(segue comunicato stampa)

“Ragazzi e ragazze che possono vivere con serenità la loro identità di genere contando sull’appoggio dell’amministrazione e una casa Arcobaleno che possa garantire sicurezza, appoggio e sostegno a chiunque sia in difficoltà”.

Continua a leggere

Amministrative 2017: Gabriele Pedone

Sono Gabriele Pedone, ho 28 anni e sono nato e cresciuto a Palermo, mi candido come consigliere dell’Ottava Circoscrizione nella lista di Sinistra Comune.

La mia storia è legata alla militanza nelle associazioni studentesche, al movimento de l’Onda e a quella magnifica esperienza aggregativa, sociale e culturale che è stata a Palermo il Blow Up. Nonno materno contadino e dirigente comunista, padre di Lotta Continua e sindacalista, cresciuto a pane e uguaglianza, oggi faccio parte di un’associazione che si dedica alla raccolta di fondi per la ricerca oncologica e la cura dei tumori.

Continua a leggere