Festa delle famiglie al Parco Uditore

Domenica 7 maggio dalle 10,30 alle 18, in occasione dell’ “International Family Equality Day”, l’associazione Famiglie Arcobaleno Sicilia celebra la “Festa delle Famiglie”. L’evento è patrocinato dal Comune di Palermo ed è organizzato in collaborazione con Arcigay Palermo, Agedo Palermo e Palermo Pride.
Saranno presenti al banchetto informativo dell’Associazione anche i volontari del Servizio Civile Nazionale del progetto Inform@ffido del Comune di Palermo.

“Per noi di Famiglie Arcobaleno ogni famiglia è unica e speciale – dichiara la referente della Sicilia Daniela D’Anna – È arrivato il momento di fare un salto di qualità sociale, dobbiamo imparare ad essere tolleranti e soprattutto inclusivi per auspicare ad una comunità in armonia e senza preconcetti. Non c’è slogan che meglio ci rappresenti: è l’amore che crea la famiglia. Il 2017 grazie all’approvazione della Legge Cirinnà sulle Unioni Civili, per le Famiglie Arcobaleno (le famiglie omogenitoriali) – continua – è stato un anno di grande visibilità soprattutto mediatica, adesso vorremo che la gente possa conoscerci e riconoscerci nel nostro quotidiano. Alla politica non ci stancheremo mai di chiedere un’integrazione alla legge con il riconoscimento dei nostri figli alla nascita garantendo così la giusta continuità affettiva e soprattutto garantendo i diritti a loro negati.”
Un apporto fondamentale nella battaglia sui diritti delle famiglie omogenitoriali deriva dall’Arcigay, che nell’organizzazione della giornata di domenica ha fornito un valido supporto logistico per la riuscita dell’evento.
“Siamo feli­ci di partecipare a un’iniziativa che mette al centro tutte le famiglie, – spiega Ana Maria Vasile, presidentessa di Arcigay Palermo – senza nessuna discriminazione. Come associazione, a livello locale e nazionale, e come attivisti per i diritti umani ci uniamo a chi reclama con fo­rza leggi in grado di garantire diritti e protezione per tut­ti: non devono più esistere famiglie ed esseri umani di serie A e di serie B.”

“L’associazione Famiglie Arcobaleno in Sicilia – conclude la referente – conta una ventina di nuclei familiari di cui molti con bambini. Giocheremo, leggeremo ed animeremo fiabe. Ci saranno diversi laboratori creativi e organizzeremo un grande pic-nic insieme a tutti quelli che si vorranno unire.”18192551_946897125413221_3174919412057215338_o

23 ottobre: seminario sul diversity management

Le politiche di Diversity Management nelle amministrazioni pubbliche locali:
valorizzare le persone e gestire la diversità per generare benefici.
Palermo, 23 ottobre 2015 – 9.30
Villa Niscemi, Sala delle Carrozze

In Europa alcune città hanno già messo la diversità al centro delle loro politiche attraverso la definizione di piani d’azione, strutture e iniziative finalizzate, da una parte, a garantire il rispetto della dignità di ciascuno; dall’altra, a liberare il potenziale espressivo e lavorativo di ogni risorsa senza distinzione di sesso, età, razza, etnia, nazionalità o religione. Questo approccio alla gestione del personale parte dal presupposto che valorizzare la persona e le sue specificità generi benefici non solo per il lavoratore ma anche per la struttura organizzativa in cui opera. I Comuni non fanno eccezione: gestendo in maniera ottimale la diversità, l’ente può massimizzare il contributo fornito da tutte le sue componenti, valorizzando e integrando i talenti per trasformarli in risultato sociale, amministrativo ed economico.  Continua a leggere

E’ ufficiale: il pride nazionale 2013 sarà a Palermo!

Comunicato stampa. Movimento lgbt. Pride nazionale 2013 a Palermo

Le associazioni nazionali AGEDO, Arcigay, Arcilesbica, Certi Diritti, Famiglie arcobaleno, MIT  rendono noto che, in seguito al dibattito svoltosi nell’Assemblea nazionale delle Associazioni gay, lesbiche e transessuali, riunita a  Roma in data 15 settembre 2012, è stata accolta la candidatura di Palermo quale sede del Pride nazionale 2013. Continua a leggere

Censimento 2011: fai contare il tuo amore!

Il censimento ufficiale della popolazione 2011 per la prima volta riguarderà anche le unioni tra persone dello stesso sesso.

Come sapete, da molti punti di vista per lo Stato italiano non esistiamo. Non esistono statistiche ufficiali sulle coppie omosessuali conviventi o su quelle sposate all’estero. Non esistono statistiche sulla discriminazione sui luoghi di lavoro, sul bullismo e nemmeno sui crimini omofobici (ma si sa: in Italia non c’è l’omofobia!) L’introduzione della possibilità di segnalare il proprio status di coppia omosessuale convivente è un passo importante, frutto del lavoro delle associazioni, e per la prima volta ci dà l’opportunità di “contare” qualcosa, di far emergere una realtà che in molti vorrebbero restasse nascosta.

Per questo, vi chiediamo di rispondere con sincerità: se convivete con il vs/la vs. partner, dichiaratelo! Se un numero sufficientemente ampio di coppie e di famiglie si dichiareranno, otterremo finalmente il riconoscimento, dai dati prima ancora che dalle parole, che le coppie formate da persone LGBT, siano tante o poche, sono una tipologia di famiglia come tutte le altre.

Inoltre, avremo cosí una prima fonte di informazioni sulle caratteristiche delle coppie formate da persone dello stesso sesso, anziché continuare a discutere di politiche senza conoscere la realtà.

In pratica, nel formulario è importante la distinzione tra convivenza, che sottintende un rapporto affettivo, e coabitazione.

Per informazioni sulla compilazione: gay.it

Scarica la guida

Pagina su facebook

E’ un’iniziativa voluta, sostenuta e promossa da: Arcigay, Gay.it, Certi Diritti, Rete Lenford, AGEDO, Famiglie Arcobaleno, Arcilesbica

Il Sicilia pride 2010: bilancio e riflessioni

Si è concluso ieri il Sicilia pride 2010. Il pride del trentennale di Arcigay, ed il primo pride mai realizzato a Palermo.

Un gigantesco successo: 10 giorni di spettacoli, feste, concerti, presentazioni di libri, dibattiti e incontri, proiezioni di film e video, che si sono conclusi con una sfilata che ha visto la partecipazione di quasi 20.000 persone.

Si è trattato di una manifestazione unica per la città, e con caratteri di peculiarità anche nel panorama dei pride nazionali. E’ stata voluta, sostenuta ed organizzata dalle associazioni LGBT della città con la preziosa e indispensabile collaborazione di moltissime altre realtà cittadine e con il sostegno delle istituzioni (indispiensabili l’aiuto del Comune e della Regione) e dei protagonisti culturali di Palermo. La sinergia che si è creata tra il pride e Palermo è stata il vero protagonista del pride.

E si è trattato di un pride che ha messo al proprio centro la memoria: la celebrazione ed il ricordo degli avvenimenti di 30 anni fa (la morte dei ragazzi di Giarre, la protesta del Fuori!, la nascita di Arcigay) ed i ricordi dei protagonisti del movimento LGBT. Nella convinzione che senza salde radici, senza la conoscenza delle propria storia, sia impossibile progettare e costruire il futuro.

Malgrado l’inesperienza degli organizzatori, e le mille difficoltà da affrontare e risolvere, il bilancio finale è positivo oltre qualsiasi previsione: usciamo da quest’esperienza più forti, e con mille idee per il futuro.

Tanti progetti a cui aderire (ad iniziare dal Palermo LGBT film festival) o da promuovere ex novo, come la casa rifugio per trans in difficoltà.

Ed ovviamente ne usciamo con la promessa di rafforzare il nostro impegno quotidiano: la collaborazione con le istituzioni (per la mozione contro l’omofobia del Comune e le leggi regionali contro l’omofobia e per le coppie di fatto), lo sportello di accoglienza ed aiuto (psicologico, legale, medico, del lavoro), la formazione degli operatori, la promozione dei diritti umani e civili comunque e dovunque.

Abbiamo la convinzione che, come ha detto Paolo Patanè ieri, in piazza Verdi, di fronte a migliaia di persone, “il movimento LGBT possa contribuire a costruire nel nostro Paese una vera uguaglianza e la libertà per tutti, possa contribuire a rendere la destra e la sinistra migliori e finalmente europee”. Il presidente nazionale di arcigay ha lanciato anche un forte richiamo all’unità del movimento LGBT, a lavorare insieme per i diritti di tutt*.

In mezzo a tanta gioia, un solo rammarico: non aver dato nei saluti finali il giusto spazio ad Agedo Palermo, realtà solida ed importante, che negli ultimi 12 anni ha aiutato tante famiglie, tanti gay lesbiche e trans a vivere meglio.

Sicilia pride 2010: il programma definitivo

Mercoledì 9 Giugno
18.00: Presentazione del Calendario Ufficiale del Sicilia Pride 2010 ed inaugurazione della mostra fotografica “Alterità” di Francesco Paolo Catalano. La Feltrinelli, via Cavour 133.
20.00: Cineforum dei MeditaMondi. Plesso didattico Aule Nuove, via Parlavecchio 3.
21.00: Rassegna cinematografica “Human Rights Youth Organization – In The Street” dedicata ai temi della “Diversità”. LEFT, via degli Schioppettieri 8.

Giovedì 10 Giugno
18.00: Libero Spazio di Discussione – Incontro/Dibattito sul tema “Diritti e Tutela Giuridica delle Persone Lgbt in Italia e in Europa”. Partecipano: prof. Antonello Miranda; avv. Maria Chiara Di Gangi, dott.ssa Rita Duca. A seguire aperitivo “Verso il Pride”. Left, via degli Schioppettieri 8.
22.30: One Shot Ciccone. I Grilli, Largo Cavalieri di Malta 11.

Venerdì 11 Giugno
18.00: Presentazione del libro “Benvenuti nel Paese delle Donne” di Francesca Rosati Freeman. Partecipano: Gabriella D’Agostino, Giovanna Fiume ed Ernesto Melluso. A seguire aperitivo “Verso il Pride”. Circolo Malaussene, Piazzetta di Resuttano 4.

ore 21.30: Raggae contro l’omofobia – serata benefit Sicilia pride 2010.  JAKA (Raggae da Firenze),  JAHMENTO (Raggae da Trapani), GABBIANIN SABAT & MUFASA (raggae + D’n’b),  PASTARASTA ( Raggae da Palermo).  Facoltà di Scienze Politiche, Via Maqueda 324.

Sabato 12 Giugno
17.00: Proiezione del cortometraggio “La Capretta di Chagall”, premiato al Torino GLBT Film Festival 2010. Partecipano le BadHole, introduce Alessandro Rais. Circolo Arci Blow Up, piazza Sant’Anna 18
19.30: Aperitivo “Verso il Pride” organizzato da Muovi Palermo. Casa Pitrè, via Principe di Villafranca 1.

Domenica 13 Giugno
20:00 e 22:00: “Sei Bellissima”, performance inedita di Emma Dante. La Vicaria, via Polito 5/c.
20.00: Inaugurazione della mostra di pittura “L’Arte contro l’Omofobia, l’Amore e le sue Molteplici Forme”. Da una proposta di AGEDO Palermo. Palazzo Fatta, piazza Marina.
23.30: “Tutti Pazze per il Pride” presenta: Party “Pazza Pazza sulla Terrazza” con Pinguo DJ from Vienna e Drag Queen. Produzione Euterpe Management / Le Tre Boracce. Palazzo Fatta, piazza Marina.

Lunedì 14 Giugno
17.00: Convegno su “I Diritti Umani nel Mondo” in collaborazione con Amnesty International e C.I.S.S. Sala delle Lapidi a Palazzo delle Aquile, piazza Pretoria.
20.30: Happy(LGBT)Hour e proiezione della partita Italia-Paraguay “Verso il Pride”. Circolo Arci Blow Up, Piazza Sant’Anna 18.

Martedì 15 Giugno
18.00: Presentazione del libro di Maura Chiulli, “Maledetti Froci, Maledette lesbiche” e, in anteprima nazionale, del libro di Margherita Giacobino “L’Uovo Fuori dal Cavagno”. Partecipano le autrici, introducono Titti de Simone, Cathy La Torre, Daniela Tomasino. NZocchè Circolo Arci, via Ettore Ximenes 95.
22:00: Spettacolo teatrale “O Si E’ Felici O Si E’ Complici” regia di Massimo Verdastro da un testo di Nino Gennaro, con la Compagnia Verdastro/Della Monica e Massimo Milani. Teatro Nuovo Montevergini, via Montevergini 8.
23:30: Serata LGBT con dj Mod. La Isla Blu, Viale dei Saraceni, Isola Delle Femmine (Pa)

Mercoledì 16 Giugno
Giarre (CT):
19.00: “La Nostra Storia 30 Anni Dopo, 1980 – 2010”, Ricordo di Giorgio e Toni presso la Sala Romeo del Palazzo della Cultura di Giarre. Partecipano: Teresa Sodano (Sindaco di Giarre), Paolo Patanè (Presidente Nazionale Arcigay), Leo Cantarella (Assessore alla Cultura), Saro Pettinato, Piero Montana, Eliana Rasera, Agostino Zumbo e Luciano Mirone. Modera: Agata Ruscica (Presidente Arcigay Sicilia). (organizzato dal coordinamento regionale Arcigay Sicilia)
21.00: “La Nostra Storia 30 Anni Dopo”, Fiaccolata da via Macherione a Piazza Duomo e al Monumento dei Caduti.
Palermo:
19.00: Incontro/Dibattito su “Legalità e Differenze”. Partecipano: Aurelio Grimaldi e Padre Scordato. NZocchè Circolo Arci, via Ettore Ximenes 95.
21.30: “Tutti Pazze per il Pride” presenta: “Amore Libero su Red Carpet “, prima visione del film di Stefano Consiglio “L’Amore Basta”. Vernissage, sfilata di coppie Lgbt su red carpet e, a seguire, dibattito pubblico col regista. Cinema Fiamma, largo degli Abeti 6.
22.30: “Tutti Pazze per il Pride” presenta: Serata dance con DJ PEX, drag queen e live performance. Le Terrazze dei Candelai a Sferracavallo, via Plauto 33 (Punta Matese, dopo la Baia del Corallo). Produzione Euterpe Management.

Giovedì 17 Giugno
12.00: Deposizione a Villa Giulia di una targa celebrativa del primo Pride svoltosi a Palermo nel 1981; tale targa sarà dedicata alla memoria di Giorgio e Toni, i due giovani morti a Giarre nel 1980.
17.00: Incontro pubblico su “La storia del movimento LGBT da Palermo 1980”, condotto da Vanni Piccolo e con Paolo Patanè, Piero Montana, Porpora Marcasciano, Titti De Simone, Salvatore Rizzuto Adelfio, Gino Campanella e Massimo Milani. Cinema Cityplex Metropolitan, viale Strasburgo 352, Palermo;
19.00: Proiezione di “Un altro pianeta” di Stefano Tummolini, film vincitore del Leone Queer al Festival di Venezia 2008. Cinema Cityplex Metropolitan, viale Strasburgo 392, Palermo;
21.30: Primo concerto in Piazza Verdi con i “Waines” e i “Venus in Drops”. Presenterà e regalerà alcuni dei suoi personaggi, Giuseppe giambrone;
22:30: “Tutti Pazze per il Pride” presenta: Love Burlesque for Pride, dj set di Miss Lucybel Von Hell. Produzione Le Tre Boracce. Level, piazza Magione.

Venerdì 18 Giugno
09.00 – 17.30: Convegno Internazionale “Queer Crossings. Contemporary Perspectives On Gender And Sexuality”. A cura di Silvia Antosa ed Elisabetta Di Giovanni. Biblioteca Comunale “Casa Professa”, piazza Professa 1.
17.00: Presentazione del Tavolo di confronto tra la Regione Siciliana e le associazioni Lgbt per una proposta di legge sul riconoscimento dei diritti delle coppie di fatto. Interverranno: On. Alessandro Aricò, On. Antonello Cracolici, Stefania Munafò (Consigliere Comunale), Antonella Monastra (Consigliere Comunale), On. Sonia Alfano, On. Rosario Crocetta, Porpora Marcasciano, Paolo Patanè e Vladimir Luxuria. Villa Filippina, piazza San Francesco di Paola 18
19.00: Incontro con Vladimir Luxuria e Porpora Marcasciano, condotto da Vanni Piccolo. Villa Filippina, piazza San Francesco di Paola 18.
21.00: Cena di autofinanziamento per il Pride con Vladimir Luxuria. NZocchè Circolo Arci, via Ettore Ximenes 95.
21:00: Inaugurazione della mostra fotografica “La Maschia”: Giosafat nelle immagini di Silvia Andretti. Skip La Comune, via Sampolo 135.
ore 21,15: Concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, diretta da Miguel Angel Gomez-Martinez, Marussa Xyni, soprano: TURINA, La oracion del torero; PALOMO, Cantos del Alma, ALBENIZ, Iberia suite, Navarra suite. Per i partecipanti al pride muniti di invito, è previsto uno sconto pari al 20% del prezzo sul biglietto. Teatro Politeama Garibaldi, Piazza Ruggiero Settimo – Palermo

21.30: Secondo concerto in Piazza Verdi con SuperVicky, dj set di Barbarella ed Eva Kant, animatrici delle serate Omogenic a Roma, Viola Valentino.
23.30: One Shot Pride: festa di apertura del Pride Day. La Isla Blu, Viale dei Saraceni, Isola delle Femmine (PA).

Sabato 19 Giugno
09.30 – 16.00: Seconda sessione del Convegno Internazionale “Queer Crossings. Contemporary Perspectives On Gender And Sexuality”. Biblioteca Comunale “Casa Professa”, piazza Professa 1.
15.00: Concentramento in Piazza Magione. Durante il concentramento e il corteo la redazione radio e tv di Caterpillar/Il Sabato del Villaggio effettuerà dei collegamenti in diretta da Palermo per Rai3.
Percorso: Piazza Magione, Via Rao, Via Lincoln, Foro italico, Corso Vittorio Emanuele, Via Roma, Via Cavour, Piazza Verdi. Madrina del Corteo e del Pride: Vladimir Luxuria.
20.30: Piazza Verdi: interventi politici, concerto/spettacolo di chiusura con Daniele Magro, Gennaro Cosmo Parlato e artisti da definire. Consegna dei Premi Sicilia Pride 2010.
00:30: Exit Party per il Pride: festa di chiusura del Pride Day. Bier Garten, viale Regione Siciliana 6469.