PrevenGo – ultimi giorni per iscriversi!

Ultimi giorni per iscriversi al corso gratuito del progetto PrevenGo!

Il corso, della durata di 30 ore, è strutturato per fornire le competenze necessarie per attività di sensibilizzazione nei confronti delle IST, infezioni sessualmente trasmesse. Al termine del corso sarà possibile diventare volontari del progetto PrevenGo, finanziato da Fondazione con Il Sud, e contribuire ad azioni di prevenzione e informazione con l’ambulatorio mobile di Arcigay o presso gli sportelli che verranno aperti all’Università.

CLICCA QUI PER ISCRIVERTI!

logo prevenGo
Docenti: Cirus Rinaldi, Alberto Firenze e Antonio Cascio dell’Università di Palermo, Claudio Cappotto dell’Università di Napoli Federico II, il sociologo Alessandro Dal Lago, già preside della Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Genova, il medico di Emergency Fabrizio Pulvirenti, la Referente Assistenza sanitaria Migranti dell’ASP Palermo dott. Ornella Dino, l’avvocato Marco Carnabuci, l’avvocato Mario Gaetano Pasqualino, il dott. Tullio Prestileo, MD. Dirigente Medico UOC di Malattie Infettive dell’ARNAS, Ospedale Civico-Benfratelli, Liliana La Placa psicologa del Centro Alife, Rafaela Pascoal, dottoranda in diritti umani e Mario Cascio, attivista membro di EATG (European Aids Treatment Group) e NPS sez. Sicilia.

Continua a leggere

PrevenGo: iscriviti al corso di formazione

Tra circa un mese avrà inizio il percorso di formazione del progetto PrevenGo: si tratta di un percorso progettato anche grazie alle indicazioni ed alle esigenze che ci avete espresso, ed è propedeutico alla partecipazione delle attività del progetto in qualità di volontario.Il percorso di formazione, della durata di 30h, si svolgerà nelle sale dell’ERSU, Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario, che patrocina il progetto, nei giorni 4, 5, 8, 10, 12, 15, 17, 19 maggio, di mattina o di pomeriggio. A conclusione del percorso i partecipanti avranno un attestato, mentre per gli studenti della Scuola delle Scienze Umane e del Patrimonio Culturale dell’Università di Palermo è stato richiesto il riconoscimento di 3 CFU.

 

nuova (1)
I moduli previsti:
Accoglienza, Educazione alle differenze, Prostituzione e tratta, I meccanismi della discriminazione, Le Infezioni Sessualmente Trasmissibili (IST),  Relazione d’aiuto, Privacy ed etica
verranno affidati a docenti universitari e/o professionisti.Al termine del percorso di formazione, nel mese di giugno, i formati diventeranno volontari delle attività di PrevenGo (“La prevenzione viene da te”) un progetto pilota finanziato da Fondazione con il Sud che si propone di realizzare un servizio di ascolto, di informazione e prevenzione per le persone maggiormente predisposte al rischio di infezione IST: per la popolazione LGBT, sex workers (donne eterosessuali, trans, gay, migranti) e giovani nelle provincie di Palermo, Trapani, Agrigento.Il servizio si articolerà in:- Camper allestito come ambulatorio mobile per visite mediche specialistiche (ginecologiche, urologiche, etc) e per i test per HIV, HCV, sifilide nelle provincie di Palermo, Trapani e Agrigento;

– N. 4 sportelli di ascolto e informazione e accoglienza presso l’Università di Palermo e presso la sede di Arcigay Palermo.

Per partecipare è sufficiente compilare il modulo di iscrizione: https://goo.gl/forms/eG8WV74YBtdw2Bvv2 Continua a leggere

PrevenGo – la prevenzione viene da te

nuova (1)Un ambulatorio mobile, 3.000 test a risposta rapida, 250 volontari, 4 sportelli di ascolto e 5.000 utenti da raggiungere in 3 province siciliane.

Sono i numeri di PrevenGo, un progetto pilota voluto da Arcigay Palermo e finanziato da Fondazione Con il Sud, che per la prima volta in Italia affronta la prevenzione, la sensibilizzazione e l’informazione sulle Infezioni Sessualmente Trasmissibili (IST) on the road e su una scala così ampia mettendo insieme ascolto e diagnosi precoce.

Il camper, commissionato appositamente è un vero ambulatorio mobile e partirà in vista dell’estate. A bordo ospiterà il personale medico che, insieme ad Arcigay Palermo e ai volontari, farà tappa sulle province di Palermo, Trapani e Agrigento impiegando complessivamente un anno. L’ambulatorio mobile si fermerà in diversi luoghi del territorio, soprattutto in luoghi a maggiore frequenza (discoteche, scuole, università, piazze) e luoghi più a rischio di marginalizzazione come luoghi di battuage o prostituzione.

Continua a leggere

World Aids Day 2016 – dove trovarci

test-2017Oggi è il primo dicembre, la Giornata Mondiale per la lotta all’Aids (WAD): Arcigay Palermo sarà impegnata in diverse iniziative con lo scopo di sensibilizzare e informare sui rischi di trasmissione dell’HIV e delle altre Infezione Sessualmente Trasmissibili (IST) e promuovere il safer sex (sesso più sicuro).
In questi giorni sulla pagina facebook di Arcigay Palermo abbiamo pubblicato diversi link utili da questo punto di vista: HIV/Aids che cosa sono, 7 miti da sfatare, il test HIV, come si trasmette HIV, altre IST, HIV e sesso: riduzione del rischio; parleremo ancora di pratiche sessuali, stigma e di prevenzione al femminile e sesso lesbico.

Gli appuntamenti di oggi:

alle 8.30 Daniela Tomasino interverrà telefonicamente alla web radio e-ok, nella trasmissione condotta da Marta Genova: si parlerà proprio della Giornata mondiale, di prevenzione e riduzione del rischio, di ciò che possiamo fare tutti i giorni sia come singoli che come associazioni e di ciò che purtroppo si può fare ma la politica ancora non fa;

dalle 9.00 alle 13.00 nel cortile della ex facoltà di Farmacia (via Archirafi 30) saremo presenti per un banchetto di informazione e prevenzione insieme a Intesa Universitaria e Anlaids Sicilia: distribuiremo preservativi e i nuovi materiali di prevenzione curati da Arcigay sul test, sulla TasP, sul safer sex e sulle altre MST/IST.

dalle 15.30 alle 19.00 parteciperemo al convegno 1 dicembre: cosa resta da fare? organizzato da Intesa Universitaria in Aula A (via Archirafi 30), articolato nel seguente modo:

h 15.30 saluti e inizio dei lavori:

Continua a leggere

8 luglio: test rapidi hiv in sede

huv

Venerdì 8 luglio dalle 19.00 vi aspettiamo in sede per fare il test rapido Hiv.

A 20 anni dall’introduzione della terapia antiretrovirale in Italia non si muore quasi più di AIDS.
Ma è indispensabile sapere se si è stati contagiati dal virus HIV il più presto possibile, in modo da poter iniziare la terapia al momento giusto.
Per questo è indispensabile fare il test HIV con regolarità.
 
Domani, venerdì 8 luglio puoi venire a fare il test nella sede di Arcigay Palermo, grazie alla collaborazione con Anlaids e SISM Palermo.
E’ un test rapido: bastano 20 minuti per toglierti il dubbio. Rispetteremo il tuo anonimato, naturalmente è del tutto gratuito; il test sarà eseguito da un medico.
Ti aspettiamo dalle 19.00 alle 22.00 in via Benedetto d’Acquisto, 30, c/o Amnesty International.

HiV: dove fare il test a Palermo?

Di AIDS in Italia muoiono circa di 1.000 persone ogni anno. Secondo i dati del Centro operativo Aids dell’Istituto superiore di sanità (Iss) in Italia resta costante il numero delle nuove diagnosi di Hiv che nel 2013 sono state 3.806 e aumenta l’età mediana della diagnosi che è 39 anni per gli uomini e 36 per le donne. Più della metà delle nuove diagnosi avviene in fase avanzata, quando cioè i linfociti CD4 sono già bassi o quando sono già comparsi i primi sintomi. Aumentano le diagnosi nei maschi che fanno sesso con maschi.

Dopo tanti anni di campagne informative sull’Hiv sono dati allarmanti: il progresso delle cure ha fatto abbassare la guardia a molti, l’attenzione sull’Hiv è in calo, e il preservativo è ancora un tabù. Nelle scuole manca qualsiasi forma di informazione e di formazione sul sesso sicuro, e per il 2014 il governo non ha in programma nessuna campagna di sensibilizzazione.
Il test per l’Hiv è gratuito, anonimo e sicuro: è il modo migliore per togliersi ogni dubbio e, se dovesse risultare positivo, per iniziare subito un percorso di cura che garantisce non solo la sopravvivenza, ma un’eccellente qualità della vita.

Continua a leggere

Hiv: 10 nuovi casi al giorno. E’ colpa di qualcuno?

In occasione del primo dicembre, Giornata mondiale contro l’AIDS, Nps Sicilia e Arcigay Palermo, in collaborazione con L’Abattoir e con il Left, organizzano a Palermo tre giorni di iniziative di sensibilizzazione su HIV e IST (infezioni sessualmente trasmissibili).  Clicca qui per il programma.

10 nuovi casi ogni giorno.

Secondo i dati del Centro operativo Aids dell’Istituto Superiore di Sanità, ogni anno in Italia ci sono circa 4.000 nuove diagnosi di infezione da Hiv, di cui 400 sotto i 25 anni. E continuano ad aumentare i contagi di sifilide, Clamidia, Trichomonas e Gonorrea. In Europa, dalla metà degli anni ’90, dopo un decennio di declino, c’è stata una inaspettata recrudescenza di MST (malattie sessualmente trasmissibili) batteriche.

All’aumentato numero di contagi corrisponde la diagnosi tardiva: in pochi fanno il test per l’Hiv (compreso quello salivare, che richiede pochi minuti e non prevede l’uso di siringhe) , e chi lo fa spesso non ha garantiti la gratuità e l’anonimato a cui ha diritto; pochi, sopratutto uomini, ricorrono al medico rapidamente. La diagnosi tardiva può avere delle conseguenze gravi ed in alcuni casi irreparabili per la salute. Continua a leggere

Cercasi RACCONTI SATIRICI per la “Giornata Mondiale CONTRO l’AIDS”

Abattoir,  in collaborazione con Arcigay Palermo sta organizzando un reading in occasione della giornata mondiale contro l’AIDS e ha indetto la sua classica ricerca di racconti.
L’idea è quella di scrivere dei racconti satirici ispirati a quelle pubblicità e alle vostre esperienze/sensazioni/idee riguardo le pratiche di prevenzione.
I racconti migliori saranno letti in un reading musicale in pieno stile Abattoir.

Inviate i vs. racconti entro il 20 novembre a redazione@abattoir.it Continua a leggere

1 dicembre a Palermo – Giornata mondiale contro l’AIDS

Ignorato o dimenticato da organi di informazione, dalle scuole e dalle istituzioni l’AIDS in Italia e nel mondo continua a colpire. La terapia combinata ha aumentato le aspettative di vita dei pazienti, rendendo l’AIDS una condizione cronica a lungo termine. Importanti risultati la ricerca scientifica sta ottenendo anche per quanto riguarda la prevenzione: il nuovo farmaco, Truvada, è riuscito a ridurre del 44% i casi di contagio.

Ma il contagio, sia pure con un ritmo più lento, non si arresta.

Si stima che nel mondo vi siano 33,3 milioni di persone colpite dal virus HIV. Ogni giorno in Italia ci sono 11 nuovi contagi. Quattro/cinquemila le infezioni ogni anno.

La maggior parte di nuove infezioni deriva da rapporti eterosessuali non protetti: l’uso del preservativo è ancora oggi l’unico rimedio efficace per prevenire il contagio con il virus HIV o per le altre malattie a trasmissione sessuale.

Va infatti ricordato che esistono molte atre malattie che possono essere prevenute con il semplice uso del preservativo. L’epatite C causa il maggior numero di decessi tra le malattie infettive trasmissibili ed è la prima causa di trapianto di fegato al mondo.

 

Il 1 dicembre, Giornata mondiale contro l’AIDS, è l’occasione per rilanciare l’attenzione per un problema troppo spesso ignorato.

 

A Palermo Arcigay, con la collaborazione dell’ANLAIDS e di NPS (network Persone Sieropositive) organizza per il 1 dicembre:

-ore 10.00 incontro informativo con gli studenti dell’ITC Pio La Torre

-ore 20.00 “apericena” con Arcigay. Taberna, largo Cavalieri di Malta, 18. A seguire dj set

 

Verranno distribuiti gratuitamente preservativi e materiale informativo.

Nei giorni successivi: banchetti informativi in locali cittadini (I Candelai, etc: elenco in aggiornamento), e… una piccola sorpresa in preparazion


+o- il sesso confuso – racconti di mondi nell’era aids.

+o- il sesso confuso – racconti di mondi nell’era aids.
Film documentario proposto da Arcigay Palermo , sarà proiettato nei primi di giungo al cinema Aurora.
Parla di storie legate alla pandemia più spaventosa del nostro tempo, l’aids.
Parla della confusione che ha generato sulla sessualità.
Parla di racconti esistenziali che si intrecciano con la storia di un’epoca su questo pianeta.
Parla e racconta +o- la verità di ciò che è accaduto da queste parti.

Gli autori
Andrea Adriatico, L’Aquila 1966. Giornalista professionista. Ha diretto due film e alcuni corti presentati nei maggiori festival internazionali, dalla Mostra del Cinema di Venezia al Festival Internazionale del Cinema di Berlino. Il suo primo film Il vento, di sera (2004), con Corso Salani, ha girato Europa, America e Australia; il secondo All’amore assente (2007), con Massimo Poggio, Francesca d’Aloja, Milena Vukotic e Tonino Valerii, ha vinto il Premio della Giuria al festival Annecy Cinéma Italien. Parallelamente al lavoro nel cinema, Adriatico è impegnato da anni nel teatro, qualificandosi tra i registi teatrali più singolari della generazione degli anni 90. Nel 1993 fonda un nuovo teatro a Bologna, Teatri di Vita, nel quale continua a realizzare le sue regie teatrali, affrontando tra l’altro autori come Koltès, Pasolini, Mishima, Cocteau, Copi. Nel 2007 ha diretto a Venezia Le serve di Goldoni, produzione dalla Biennale Teatro. I suoi spettacoli sono stati presentati anche in diversi paesi europei. E’ docente a contratto al Dams di Bologna sezione Cinema Giulio Maria Corbelli, Gallipoli (LE) 1966. Giornalista pubblicista, è stato per anni direttore dei contenuti del più importante portale gay italiano, “gay.it”, e ha collaborato con riviste come “Babilonia” e “Pride” prima di passare al giornalismo scientifico. Attualmente lavora a Roma occupandosi attivamente di temi legati alla ricerca scientifica e in particolare all’Aids. È direttore responsabile di Anlaids Notizie, l’house organ della più importante associazione italiana di lotta all’aids non governativa, per la quale ricopre anche il ruolo di ufficio stampa. Ha avuto varie incursioni nel mondo dei media e dello spettacolo dal vivo
http://www.piuomeno.eu/
Scarica il PDF: pressbook +o-