Settembre con Arcigay Palermo

IMG-20170909-WA0029Tra progetti, prevenzione e sensibilizzazione sulle IST (infezioni sessualmente trasmissibili), gruppo giovani, riunioni, fervono le attività all’interno di Officine Arcobaleno, la sede di Arcigay Palermo.

Ecco il programma dei giovedì di Arcigay di settembre:

🌈 Giovedì 14: a partire dalle ore 18:00 fino alle ore 21:00, sarà possibile effettuare il test HIV rapido. Ad attendervi i/le volontari/e del progetto #PrevenGo per accogliervi e fornirvi tutte le informazioni sui test e sulle IST (infezioni sessualmente trasmissibili).

🌈 Giovedì 21: proiezione del film scelto da voi, a partire dalle ore 20:45.

🌈 Giovedì 28: LUDOUT, serata LGBTIQ nerd (Giochi da tavolo, carte, gdr e videgame)

Sportello salute e accoglienza: tutti i giovedì dalle ore 16:00 alle ore 20:00.

Annunci

9-10 settembre: PrevenGo al Castellammare Culture Fest

Sabato 9 e domenica 10 saremo presenti con i volontari di PrevenGo, al Castellammare Culture Fest, una manifestazione che unisce arte, musica e diritti.logo prevenGo

I volontari di NPS Sicilia saranno a vostra disposizione per informazioni e supporto sabato pomeriggio a piazza Petrolo, mentre i volontari di Arcigay faranno i test per l’HIV domenica pomeriggio.

Si tratta, come di consueto, di test rapidi, anonimi e gratuiti, messi a disposizione da Arcigay grazie al progetto ProTEST , con il contributo dell’8 per mille della Chiesa Evangelica Valdese – Unione delle Chiese Metodiste Valdesi.

31 agosto – 2 settembre: Beatfull Festival

Da domani, giovedì 31 agosto, fino a sabato 2 settembre saremo presenti con un banchetto informativo alla quinta edizione del Beatfull Festival, ai Cantieri Culturali alla Zisa.
Il BEAT-FULL Festival, come da descrizione degli organizzatori, è una manifestazione culturale, che si pone come obiettivo quello di aggregare giovani e adulti con attività artistiche, culturali e ludiche, finalizzate alla valorizzazione, scoperta/riscoperta del territorio siciliano. Il BEAT-FULL FESTIVAL, giunto alla quinta edizione, è un luogo di scambio, d’incontro e confronto fra ragazzi/e di diverse origini, età ed estrazione sociale, tutti a condividere uno spazio culturale che va ben oltre il cartellone musicale.
Arcigay Palermo sarà presente insieme ai volontari di PrevenGo, con informazioni sul sesso sicuro, sulle IST, sulle attività dell’associazione. Vi aspettiamo!
beatfull

VINCENZO RUGGIERO. LE PAROLE, LE IDENTITÀ ANNEBBIATE, IL GIORNALISMO UMILIATO.

Vincenzo! Vincenzo! Vincenzo Ruggiero! Così vogliamo cominciare la nostra riflessione, oggi, 8 agosto 2017, ad un mese dalla morte di Vincenzo. Vogliamo dire il suo nome, vogliamo ricordare una persona per tutto ciò che è, per tutto ciò che era e non solo perché era un omosessuale che, in quanto tale, merita di essere ricordato senza un nome.

Il perché vogliamo iniziare con il nome di questo ragazzo risiede in articoli orrendi e in titoli come questi: “Delitto gay a Napoli”, “Gay ucciso a Napoli”, “Trovato il corpo dell’attivista gay a Napoli”, “il giallo del gay ucciso”, “Ucciso dopo un rapporto gay”, “Delitto a sfondo gay” e di questo tipo se ne sono letti e sentiti a decine, sulle testate locali come su quelle nazionali da cui ci si aspetterebbe maggiore professionalità ed attenzione ma che, purtroppo, spesso cedono alla tentazione della copia in più venduta e della visualizzazione in più su di un sito. Continua a leggere

20 luglio: test Hiv in sede

Domani, giovedì 20 luglio, vi aspettiamo in sede, in via della Rosa alla Gioiamia (vedi mappa) per il test Hiv rapido, gratuito e anonimo dalle 17.00 alle 21.00.

20106348_811185509055867_4277298967345077802_n

In pochi minuti, grazie ai medici di Anlaids ed ai volontari di PrevenGo, potrai toglierti ogni dubbio. L’unica differenza è saperlo.
Il progetto ProTEST è un’iniziativa di Arcigay, con il contributo dell’8 per mille della Chiesa Evangelica Valdese – Unione delle Chiese Metodiste Valdesi.

PrevenGo: al via 4 sportelli per le IST

Aperti a Palermo gli sportelli per test Hiv e Prevenzione

È ufficialmente partita la seconda fase del progetto “PrevenGo – la Prevenzione viene da Te”: progetto pilota voluto da Arcigay Palermo che con un camper, 3mila test a risposta rapida, 250 volontari e quattro sportelli di ascolto sta raggiungendo 5mila utenti su tre province siciliane.

Questa seconda fase, che precede quella che partirà a fine luglio “on the road” a bordo del camper, vede l’apertura degli sportelli dove sarà possibile informarsi circa le Ist (infezioni sessualmente trasmissibili, come Hiv, sifilide, epatite, etc) e dove si potranno effettuare i test gratuiti a risposta rapida, secondo un calendario programmato.
logo prevenGo
Sportelli che hanno un ruolo fondamentale nell’andamento del progetto, finanziato da Fondazione con il Sud, perché sono le antenne di informazione e prevenzione per quanto riguarda le tematiche: IST (infezioni sessualmente trasmissibili), la prevenzione delle IST, la lotta allo stigma delle persone positive al virus HIV, ascoltare e sostenere le persone LGBT italiane e straniere, contribuire a combattere l’omofobia, il razzismo e la tratta legata al giro della prostituzione.

Gli sportelli sono gestiti e presidiati dai volontari formati nei mesi primaverili e dal personale medico messo a disposizione dai partner di Arcigay nel progetto: Arnas Civico – Di Cristina – Benfratelli, l’associazione Nps – Network delle Persone Sieropositive (Sezione Sicilia), l’associazione ANLAIDS (Sezione Felicia Impastato), l’associazione universitaria UniAttiva, la confederazione UDU e il Segretariato Italiano Studenti in Medicina (SISM).

19059899_785849768256108_1250486060105505374_n

Sono aperti: lo sportello in sede Arcigay Palermo, via Rosa alla Gioiamia, 2, la cui responsabile è Giuliana Pampillonia. Aperto il giovedì dalle 16 alle 20.

Due sportelli all’Università di Palermo: lo sportello dell’Auletta Uniattiva, il cui responsabile è Fabrizio Pitarresi: viale delle Scienze, edificio 12, piano terra, aperto il venerdì dalle 13.30 alle 16.30 e lo sportello dell’Auletta dell’Udu, unione degli universitari, il cui responsabile è Cristina Geraci: viale delle Scienze, Edificio 13, primo piano. Aperto il mercoledì dalle 9 alle 13.

Infine uno sportello vicino il Policlinico Paolo Giaccone, quello dell’Auletta Sism, il cui responsabile è Andrea di Lorenzo: via Gaetano Parlavecchio 3, quarto piano. Aperto il lunedì dalle 9 alle 13.

8 luglio: United Colors – il convegno

Un incontro per lanciare la creazione del network internazionale di supporto per i migranti LGBTI: Sabato 8 luglio, ore 19.00 Officine Arcobaleno (via della Rosa alla Gioiamia, 2)

Molte persone sono costrette ad abbandonare il loro paese e a cercare rifugio altrove perché perseguitati in quanto omosessuali, bisessuali, trans.
In molti Paesi in tutto il mondo è possibile essere imprigionati, torturati, discriminati o addirittura uccisi solo perché si è omosessuali, bisessuali o trans. È per questo che l’Europa garantisce la protezione internazionale alle persone LGBT costrette a scappare dal proprio Paese. Continua a leggere

United Colors: un network per la tutela del migranti LGBTI

united colours_logoAl via  “United Colours”, un progetto che consiste nella creazione di un network europeo permanente di supporto ai migranti Lgbt. Dal 3 all’8 luglio il convento del Carmine a Ballarò, Palermo, è quartier generale di un convegno a cui stanno partecipando ventotto, tra uomini e donne, ambasciatori di organizzazioni e associazioni internazionali legate ai diritti umani e Lgbt.

A veicolare il progetto sono le realtà di Arcigay Palermo (Italy; organizzazione ospitante), Oma Tuba (Tallin, Estonia), Magyar LMBT Szövetség (Budapest, Ungheria), United Societies of Balkans Aistiki Eteireia (Tessaloniki, Grecia), Bulgarian Network for Human Rights Education  (Plovdiv, Bulgaria) e United Colours of Humanity (Artuklu, Turchia).
Al termine dei cinque giorni di lavori e tavole rotonde, un incontro, sabato 8 luglio alle 19.00 nella sede di Arcigay Palermo (via della Rosa alla Gioiamia, 2) presenterà i risultati delle attività e lancerà il Network. DSC_5365.JPG

L’obiettivo è quello di formare operatori giovanili che sono attivi nel settore della psicologia, dell’attivismo, dell’educazione e dell’associazionismo e naturalmente in ambienti vicini e paralleli all’accoglienza di migranti Lgbt e non.

Il progetto nasce dalla presa di coscienza che i migranti Lgbt sono soggetti a una doppia discriminazione e, in Europa, è diventato necessario rispondere a quel dibattito aperto che trova i suoi nodi nelle modalità di accoglienza e asilo in relazione alla migrazione.

Sarà grazie al Network permanente che la comunità europea riuscirà a consolidare quei valori di tolleranza e solidarietà che promuovono la tutela dei diritti umani.

In 85 Paesi in tutto il mondo – dichiara Ana Vasile, presidente di Arcigay Palermo – è possibile essere imprigionati, torturati, discriminati o addirittura uccisi solo perché si è omosessuali, bisessuali o trans. È per questo che l’Europa garantisce la protezione internazionale alle persone LGBT costrette a scappare dal proprio Paese. Dal 2011 Arcigay Palermo è impegnata in attività di supporto ai migranti LGBT grazie al servizio La Migration, ma occorre più collaborazione con le altre realtà europee del settore, standard internazionali condivisi e un dialogo con la Commissione Europea
E’ significativo che quest’iniziativa parta da Palermo  –  dichiarano Dòra Deak e Senem Kalafat, formatrici del progetto – città in cui il movimento sociale per l’inclusione è molto forte, e dove c’è bisogno di rafforzare le prassi attraverso il confronto con operatori di altri Paesi. Solo così capiremo se siamo davvero sulla buona strada”.

DSC_5212

I ventotto partecipanti al convegno sono stati selezionati e proposti da uno staff interno alle realtà di provenienza. Il progetto è stato finanziato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani, nell’ambito del programma Erasmus+ della Commissione Europea che ha come scopo la promozione dei valori e dei principi fondamentali dell’Unione Europea e la creazione delle società inclusive.

Palermo pride 2017: il percorso della parata

✱✱PALERMO PRIDE PARADE 2017. IL PERCORSO✱✱
1 LUGLIO
Siamo tutt* vulnerabili | L’alleanza dei corpi

IMG_-bsejid

  1. piazza Marina, concentramento h16.30
  2. corso Vittorio Emanuele
  3. Via Roma
  4. piazza Sturzo
  5. piazza Castelnuovo (Politeama)
  6. Via Ruggero Settimo
  7. piazza Verdi (Massimo)
    Qui termina il corteo: le persone scendono dai carri, che si avviano verso il mare; chi vuole può proseguire a piedi lungo via Maqueda (9), per arrivare a piazza Bologni, dove, a partire dalle 21.00, si svolgeranno gli interventi politici e il concerto