#SVEGLIAPALERMO! 23 gennaio ore 16.30 piazza Verdi

#SvegliatiItalia è una mobilitazione nazionale che, da Aosta a Siracusa, si svolgerà il 23 gennaio in quasi 90 città italiane e in 7 ambasciate (Londra, Francoforte, Monaco, Berlino, Copenaghen, Dublino, Limerick: qui tutte le piazze) per dare forza al traguardo dell’uguaglianza: in vista della discussione al Senato del ddl sulle unioni civili, le associazioni nazionali LGBT (Arcigay, ArciLesbica, Agedo, Famiglie Arcobaleno, Mit – Movimento Identità Transessuale) si preparano a mettere in campo una mobilitazione capillare nelle principali piazze del Paese. Inoltre, nei giorni caldi della discussione a Palazzo Madama, cioè dal prossimo 28 gennaio, è previsto un presidio nei pressi del Senato, per testimoniare l’attenzione e l’apprensione per il dibattito in corso.

svegliati italia locandinaMa le rivendicazioni del movimento LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Trans) italiano non si fermano alle unioni civili:  legge contro omofobia e transfobia, matrimonio egualitario, accesso a adozioni e fecondazione assistita senza discriminazioni, depatologizzazione del transessualismo.
E’ su questi temi che si realizza la piena parità delle persone LGBT.
A Palermo la mobilitazione si svolgerà il 23 gennaio alle ore 16.30 in piazza Verdi (teatro Massimo), ed ha già raccolto le adesioni della Giunta del Comune di Palermo, Fond
azione Teatro Massimo, Amnesty Italia, Coordinamento Palermo Pride, Arci Palermo e di molti altri, in un elenco in continuo aggiornamento.

Continua a leggere

Annunci

Trascrizioni dei matrimoni: un vademecum per non addetti ai lavori

Di Guido Noto La Diega

LA trascrivibilità del matrimonio tra persone dello stesso sesso è regolata dall’art. 65, l. n. 218/95, a tenore del quale “Hanno effetto in Italia i provvedimenti stranieri relativi alla capacità delle persone nonché all’esistenza di rapporti di famiglia o di diritti della personalità quando essi sono stati pronunciati dalle autorità dello Stato la cui legge è richiamata dalle norme della presente legge o producono effetti nell’ordinamento di quello Stato, anche se pronunciati da autorità di altro Stato, purché non siano contrari all’ordine pubblico e siano stati rispettati i diritti essenziali della difesa”. Il punto, quindi, è stabilire se il matrimonio omosessuale sia, o meno, contrario all’ordine pubblico internazionale, come richiesto anche dall’art. 18, d.p.r. n. 396/2000.

Continua a leggere

Questo matrimonio, s’ha da fare?

Nell’ambito degli eventi per il Sicilia Pride 2010,  Arcigay Palermo sta organizzando un convegno sulle prospettive di tutela delle coppie formate da persone dello stesso sesso alla luce della recente sentenza della corte costituzionale.

Il convegno, dal titolo “Questo matrimonio s’ha da fare?” avrà luogo il 25 maggio presso la FACOLTA’ DI SCIENZE POLITICHE dell’Università di Palermo alle ore 16 e con la partecipazione di:

– Rita Borsellino, deputata al Parlamento Europeo
– Lino Leanza, assessore regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del Lavoro (da confermare)
– Antonello Cracolici deputato all’Assemblea Regionale Siciliana (da confermare)
– Alessandro Aricò, deputato all’Assemblea Regionale Siciliana
– Stefania Munafò, consigliere comunale Comune di Palermo
– Sergio Rovasio, segretario di Associazione Radicale Certi Diritti
– Paolo Patanè, presidente Arcigay nazionale
– Valerio Barrale, coordinatore regionale dei giovani UDC Sicilia
– Marco Carnabuci, responsabile giuridico Arcigay Palermo, rete Lenford
– Guido Galipò, dottore di ricerca in Diritti fondamentali, Università di Catania

Nel corso del convegno verranno annunciate importanti (e fino a qualche tempo fa impensabili) novità contro l’omofobia al Comune ed alla Regione.

——————-
Comitato Provinciale Arcigay Palermo
c/o Blow Up piazza sant’Anna, 18 90133
palermo@arcigay.it
tel.: 3283282972

Il matrimonio tra persone dello stesso sesso al vaglio della Corte Costituzionale

Arcigay Palermo organizza e presenta il convegno “Il matrimonio tra persone dello stesso sesso al vaglio della Corte Costituzionale” che si inserisce nelle iniziative della campagna di affermazione civile promossa per il riconoscimento del matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Il Convegno si svolgerà  il giorno 20 marzo alle ore 9,30, presso i saloni dell’Associazione Culturale “Stanze al Genio”, via Garibaldi, 11 gentilmente concessi dal suo presidente, il dott. Pio Mellina, dopo il diniego – velato da ragioni anche burocratiche – di uno spazio pubblico da parte dell’Amministrazione Comunale di Palermo. Continua a leggere