Amministrative 2017: Mariangela di Gangi

[candidata consigliera comunale – Lista Sinistra Comune]

Ammetto d’avere dovuto pensare a lungo a cosa scrivervi prima di farlo. Non perché non sappia o non abbia cosa dire rispetto ai temi LGBT e alla loro declinazione in riferimento alle politiche cittadine, ma perché è un’altra la modalità con cui io mi sono sempre posta rispetto alle rivendicazioni del movimento.
Ho avuto persino l’onore di essere portavoce del Pride e, con autentico spirito di servizio, ho contribuito alla sua realizzazione per anni, imparando tantissimo da questa esperienza e da chi la conduce.
Con lo stesso spirito, ho sempre sostenuto le battaglie proprie del movimento, sentendomene parte eppur non scordando mai che io lavoro col movimento Lgbt ma non posso “essere” movimento lgbt; e il mio ruolo può essere soltanto quello di chi, sostenendolo, fa proprie le battaglie del movimento e vi combatte al fianco, con convinzione e sapendo che in gioco ci sono le libertà e i desideri di tutti e tutte.
Mi sono poi messa nei panni di chi tra voi, non conoscendomi, si trova a leggermi e ho pensato che potrei scrivere le parole e le proposte più belle, come tante di quelle già giunte alla vostra attenzione, ma che non è quella la mia cifra.

Posso quindi solo aggiungere che mi riconosco perfettamente nel programma di Sinistra Comune in riferimento alle politiche LGBT, elaborate proprio insieme ad attivisti del movimento, e che ritengo che il Palermo Pride sia il più grande movimento che ha prodotto trasformazione reale in città negli ultimi anni.

Quindi, col più profondo rispetto, dico solo che mi limiterò a stare al fianco della comunità LGBT, nel futuro come in passato, dentro e fuori dal Consiglio Comunale. Niente di nuovo, insomma. Buon voto!

Annunci