Il Massimo dei diritti

Ancora una volta Palermo all’avanguardia per i diritti LGBT: il Teatro Massimo di Palermo, che ogni anno in occasione del Pride si tinge di arcobaleno, è il primo teatro d’Italia a riconoscere alla coppie gay e lesbiche che si uniscono in matrimonio o contraggono un’unione civile gli stessi diritti dei dipendenti eterosessuali.

I suoi dipendenti potranno cioè usufruire dei permessi matrimoniali per nozze e unioni civili, anche tra omosessuali, ottenendo i 15 giorni di congedo, al momento previsti dal contratto nazionale di lavoro solo per i matrimoni tra persone di sesso diverso.

teatro massimo pride