Se i pettorali di Mister Gay dividono una comunità sotto assedio – gay.it

Su gay.it un editoriale del direttore Caterina Coppola, mette in luce come certe polemiche non siano solo ridicoli e pretestuose, ma mettano in luce la difficoltà della comunità lgbt italiana di fare quadrato in un contesto che diventa sempre più omofobo


 

Ecco perché Mister Gay non è (solo) un concorso di bellezza e polemizzare è insano.
Si chiama Arziom Cristofaro ed è il nuovo Mister Gay Italia . Su di lui in questi giorni subito dopo l’elezione, si sta dicendo molto. Prima che sul profilo Facebook risultava che gli piacciono le donne (cosa chiarita dallo stesso Arziom ) e poi che no, forse non doveva vincere lui, perché Mister Gay Italia “è un concorso di bellezza” e, a parere di alcuni, su quel palco c’era di meglio. Fermo restando che basta guardare le foto della serata per rendersi conto che il livello di bellezza dei ragazzi era elevato, nessuno escluso, a questo punto vale la pena fare una riflessione e chiarire degli aspetti che evidentemente chiari non sono.
Mister Gay Italia non è un concorso di bellezza. O meglio, non è solo quello...leggi l’articolo su gay.it