Elezioni europee: per chi voterai?

Dieci impegni per i diritti delle persone LGBTI, a partire da una road map europea sui diritti, passando per una legge europea contro le discriminazioni di genere e contro l’omofobia. Fino ad oggi li hanno sottoscritti 17 candidati (tra Movimento 5 Stelle, L’Altra Europa, Verdi, Scelta Europea e Partito Democratico) all’Europarlamento della circoscrizione Isole, nell’ambito dalla campagna promossa da Arcigay “A far l’Europa comincia tu” che tramite il portale www.cominciatu.eu consente agli elettori che hanno a cuore le istanze dei diritti umani e civili di conoscere i candidati “rainbow” e di non votare quelli

afarleuropadichiaratamente omofobi o unfriendly.

Arcigay Palermo ha cercato di contattare tutti i candidati della Circoscrizione, incontrandone alcuni per spiegargli meglio la campagna o per raccoglierne l’adesione entusiastica. Come associazione per la promozione dei diritti umani non possiamo non raccomandare agli elettori di tutti gli schieramenti di votare solo per i candidati che hanno espresso il loro impegno per la promozione dei diritti. Quello dei diritti umani, infatti, dovrebbe essere un patrimonio comune a tutti i partiti e i movimenti politici, una base indispensabile su cui costruire ogni agire politico.

Chi ha sottoscritto gli impegni richiesti da Ilga Europe? Anche in Sicilia si conferma la tendenza del resto d’Italia: Movimento 5 Stelle e L’altre Europa con Tsipras sono le liste che maggiormente sostengono i diritti umani. In particolare, nel Movimento 5 Stelle firmano tutti i candidati tranne uno, mentre nella lista Tsipras firmano in 5.

La destra italiana resta sempre più isolata e differente dal PPE, il partito di centro destra europeo: nessuna adesione da Forza Italia ed NCD. Alcuni candidati di quest’ultimo schieramento si sono in passato distinti per un deciso sostegno dato invece a manifestazioni e dichiarazioni contro i diritti LGBT.

Appare clamorosa invece l’assenza quasi totale del Pd, che nell’isola si conferma su posizioni più arretrate di quelle nazionali: solo una degli 8 candidati ha sottoscritto gli impegni, Michela Stancheris.

Renato Soru, incontrato due volte dai volontari di Arcigay Palermo, in entrambe le occasioni ha ribadito la sua disponibilità, ma fino a questo momento non è pervenuta la sua adesione.

I candidati possono ancora aderire seguendo le istruzioni qui dettagliate.

 

Ecco chi ha sottoscritto, lista per lista:

 

1) Lega Nord: nessuno

2) Movimento 5 stelle: Ignazio Corrao, Antonella Di Prima, Nicola Marini, Maria Saija, Paola Sobrio, Siomona Suriano, Antonio Zanotto

3) Italia dei Valori: nessuno

4) L’altra Europa con Tsipras: Elena Ledda, Mario Cicero, Antonella Leto, Antonio Mazzeo, Olga Nassis, Alfio Foti

5)Nuovo Centro destra- UDC: nessuno. Diversi candidati si sono inoltre distinti per affermazioni di matrice omofoba o per appoggio a manifestazioni contro i diritti LGBT

6) Io cambio: nessuno

7) Partito Democratico: Michela Stancheris

8) Scelta europea: Vittorina Rossi, Luciano Vasques

9) Forza Italia: nessuno.

10) Fratelli d’Italia: nessuno. Diversi candidati si sono inoltre distinti per affermazioni di matrice omofoba o per appoggio a manifestazioni contro i diritti LGBT

13) Green Italia – Verdi Europei: Simona Sanfilippo, Francesco Ferrante