Unioni civili operative dall’11 luglio

Sarà possibile da giovedì 11 luglio iscriversi nel Registro comunale delle Unioni Civili recentemente istituito dal Consiglio Comunale su proposta della Giunta.
Le prime iscrizioni potranno avvenire dalle 9.30 dello stesso 11 luglio presso la Segreteria generale a Palazzo delle Aquile che osserverà l’apertura al pubblico tre volte a settimana, il martedì e giovedì mattina e il mercoledì pomeriggio.
Coloro che vorranno iscriversi al Registro dovranno compilare un apposito modulo di richiesta, disponibile sul sito
dell’Amministrazione comunale e presso la Segreteria stessa.

Trova così attuazione quanto deciso dal Consiglio comunale nei giorni scorsi, con l’introduzione di un sistema di autocertificazione che permette l’accesso a diversi servizi in materia di diritto alla casa, Sanità e Servizi Sociali, Politica per giovani e genitori anziani, sport e tempo libero, formazione, scuola e servizi educativi, diritti e partecipazione, trasporti.

Potranno chiedere di essere iscritti nel Registro i cittadini italiani e stranieri coabitanti e residenti nel Comune di Palermo.

Il primo a sottolineare l’importanza di questo ulteriore passaggio è il Presidente del Consiglio Comunale, Salvatore Orlando, che afferma che “Sala delle Lapidi ha mostrato in occasione del dibattito sul Registro una grande maturità ed una grande sensibilità, dando alla città uno strumento all’avanguardia per la tutela dei diritti di tutti i cittadini e di tutte le cittadine.”

Per Giusto Catania, “il Registro è uno strumento di civiltà giuridica e di civiltà dei rapporti fra Amministrazione pubblica e cittadini, uno strumento di uguaglianza di diritti e doveri reciproci. A riprova del fatto che fosse uno strumento atteso è ci sono le tantissime richieste di informazioni ed iscrizioni che sono arrivate nelle ultime settimane, che ora potranno trovare la risposta formale.”

Infine il Sindaco ha affermato che “il Registro è una delle tessere più belle del mosaico di Palermo, una tessera essa stessa multicolore che riconosce dignità e diritti a tante altre tessere colorate della nostra comunità.
Questo Registro permetterà di annullare una odiosa distinzione fra cittadini di serie A e serie B.”

Sempre a partire dall’11 luglio, sarà disponibile un indirizzo email cui chiedere informazioni per la registrazione al Registro: unionicivili@comune.palermo.it

Annunci