Fiocchi rossi per Natale: la lettera inviata al sindaco Orlando

Al Sindaco di Palermo

Prof. Leoluca Orlando

Caro Sindaco
Il diritto alla parola, alla partecipazione, al progettare e realizzare è stato per molto, troppo tempo mortificato ed umiliato dalla povertà di spirito generata dalla disillusione, dal non rispetto, dall’arroganza e dalla povertà culturale (non necessariamente intellettuale). Palermo si può riscattare come occorre si faccia in ogni città e in ogni cuore.
Con queste motivazioni un piccolo gruppo di persone lo scorso luglio ha deciso di costituire una sezione Sicilia (Palermo) di NPS Italia onlus. NPS Italia Onlus nasce ufficialmente il 19 aprile 2004 dall’esperienza maturata dai soci fondatori all’interno dell’Anlaids, da circa 15 anni.
 NPS è stata fondata esclusivamente da persone Hiv+, attive nel campo della prevenzione, sensibilizzazione, informazione e supporto psico-sociale per le problematiche legate all’Hiv-Aids, sia in ambito regionale che nazionale; da poco tempo, le varie sezioni aperte sul territorio hanno permesso la partecipazione di persone non sieropositive, nell’ottica di un lavoro più ampio orientato al benessere. E’ un team che opera in modo autonomo e aperto ad altre realtà che si occupano di malattie croniche e di diritti civili, nell’interesse comune del Diritto alla Salute e della Qualità della Vita.

La logica è la partecipazione, il promuovere la consapevolezza del diritto alla salute, alla cura, alla non discriminazione, del dovere del rispetto dell’altro, dell’ascolto, della solidarietà.
Qui a Palermo stiamo lavorando per promuovere iniziative per i giovani, per i migranti, per le donne, per chi ha meno voce o ha dimenticato d’averla. Ma vogliamo lavorare nell’idea che una cultura positiva e serena dell’attenzione a sé e
all’altro sia comune, condivisa e diffusa.
Le scriviamo per una piccola proposta ma potrebbe essere il segnale simbolico di una città che cambia e che non è assoggettata, come Lei stesso dice, al “Dio denaro” ma ai valori del dono e dell’alleanza reciproca. L’idea è che l’albero di
Natale da tanti anni assemblato in una delle piazze a noi palermitani più care e simbolo della città, piazza Politeama, possa quest’anno essere decorato non con palline di Natale, ma con centinaia di fiocchetti di nastro rosso, simbolo della lotta all’AIDS.
«Il fiocco rosso è il simbolo mondiale della solidarietà agli Hiv-positivi e ai malati di Aids, e unisce le persone nella comune lotta contro questa malattia.
 Il fiocco rosso è…
 Rosso come l’amore per essere simbolo di passione e tolleranza verso chi è colpito.
 Rosso come il sangue per rappresentare il dolore causato dalla morte di tante persone per l’Aids.
 Rosso come la rabbia per quanto siamo indifesi nell’affrontare una malattia per la quale non c’è ancora possibilità di cura.
 Rosso come segno di avvertimento a non ignorare uno dei più grandi problemi del nostro tempo».

Simbolo di cura, speranza e non vergogna, soluzione gioiosa ed economica di una città che con lei può cambiare e viaggiare verso la normalità del calore umano e non della sopraffazione, della miseria e dell’abbrutimento dei sentimenti.

Questa proposta costituisce la parte simbolica di una serie di iniziative che verranno fatte da NPS Italia sez. Sicilia insieme ad CeSVoP Palermo e Arcigay Palermo, a cominciare dal primo dicembre e per tutto il mese, per strada, nelle scuole, nelle discoteche, etc.

Grazie comunque
Corina Nicoara
Presidentessa NPS sez. Sicilia npssicilia@gmail.com