Vucciria contro l’omofobia

Oggi, 11 agosto alle 22.30 La Vucciria si mobilita contro l’omofobia.

In risposta all’aggressione omofobica subita da Fulvio Boatta giovedì sera, Articolo Tre ed Arcigay Palermo invitano a partecipare ad un flash mob contro l’omofobia.

 

Fulvio ha scritto: “Voglio una legge contro questi atti di violenza continui e costanti, verbali e fisici, voglio una legge che faccia sentire le persone padrone di uscire per la propria città senza dovere temere di essere aggrediti per il proprio orientamento sessuale o identità di genere, voglio una legge che non consenta più al politico/religioso di turno, di dire tutto quello che gli/le passa per la testa sulle persone LGBT, perché tanto loro non valgono niente… voglio una legge che renda Palermo una città un po’ più civile. Siamo PERSONE, abbiamo gli stessi doveri delle altre, quindi dovremmo avere anche gli stessi diritti delle altre, anche quello di stare alla Vucciria o da qualsiasi altra parte senza paura di subire aggressioni e/o attacchi.”

L’aggressore, un uomo di circa 60 anni, probabilmente era animato dalla convinzione di poterlo fare, di poter insultare liberamente una persona che non ha diritti, un “diverso”. Facciamogli capire che non è così. Facciamoci vedere e sentire, domani. Gay, lesbiche, trans, migranti, donne, “diversi” di ogni tipo, genere ed orientamento… A testa alta, senza paura, insieme ai frequentatori ed ai commercianti della Vucciria.
Annunci