Migranti LGBT a Palermo – comunicato stampa

Il 20 novembre alle 19.00 al Blow Up verrà inaugurato “La migration”, uno sportello e un punto di riferimento per migranti LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali e Trans).

Lo sportello verrà gestito da Arcigay Palermo e dall’associazione DiARiA, con la collaborazione di alcune mediatrici dell’UMIP (Unione Mediatori Professionisti), e avrà sede presso il Blow Up, in piazza Sant’Anna 18, tutte le domeniche pomeriggio.


Si tratta di un servizio unico nel centro e Sud Italia: gli unici sportelli attivi sono quelli gestiti a Milano e a Verona da Arcigay.

Come dichiara Ana Vasile, la responsabile: “L’orientamento sessuale e l’identità di genere, nelle varie forme in cui si esprimono, sono causa in molti paesi di discriminazioni , talvolta sancite anche dalla legge, e per questo in tanti sono costretti a fuggire dal proprio paese. Per potere ottenere il diritto di asilo è necessario che la persona migrante dichiari il proprio orientamento sessuale o condizione trans, e tale esposizione può comportare il rischio di emarginazione anche all’interno della propria comunità di appartenenza dalla quale invece ci si aspetta sostegno. Avendo vissuto in prima persona il disagio ho pensato che sarebbe stato bello potere aprire uno sportello lgbt migranti con lo scopo di offrire consulenza legale psicologica e umana a coloro che lo richiedono”

Tra gli obiettivi de Le migration c’è anche quello di promuovere attività di animazione e di confronto anche al di fuori dello sportello, nelle comunità cui appartengono i migranti o presso le istituzioni, che, in continua emergenza, sono impreparate, e raramente sono in grado di dare risposte adeguate a un migrante omosessuale o trans.

L’inaugurazione sarà domenica prossima, il 20 novembre al Blow Up alle 19.00. Ci sarà un incontro per presentare lo sportello, a cui seguirà un aperitivo multietnico.
Interverranno:

Ana Maria Vasile- mediatrice interculturale- responsabile sportello lgbtqi “La migration”
Abraha Yodit mediatrice interculturale – UMIP unione mediatori italiani professionali
Anna Bucca – presidente Arci Sicilia
Daniela Tomasino- presidente Arcigay Palermo
Manfredi Lombardo – Levana Blow Up
modera
Claudia Brunetto, giornalista

Per informazioni:
https://arcigaypalermo.wordpress.com/2011/11/12/la-migration-sportello-lgbtqi-migranti/

****

Il 25 e 26 novembre, pochi giorni dopo l’inaugurazione dello sportello, quasi a evidenziare come le istanze dei migranti LGBT e gli strumenti per la loro protezione siano finalmente diventati un tema di
attualità, Rete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBT, organizza a Palermo il convegno internazionale “LA PROTEZIONE INTERNAZIONALE PER ORIENTAMENTO SESSUALE E IDENTITA’ DI GENERE”. Il Convegno si propone di analizzare normativa, giurisprudenza e prassi applicative, italiane ed europee, relative alla protezione internazionale (status di rifugiato e protezione sussidiaria) per le persone omosessuali, bisessuali, transessuali e intersessuali (LGBTI) in ragione del loro orientamento sessuale o della loro identità di genere.
Il convegno ha il patrocinio del Presidente della Repubblica, dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati e di numerose istituzioni nazionali e internazionali.
Per informazioni e iscrizioni: http://www.retelenford.it/node/743

A latere del convegno di Rete Lenford, Arcigay Palermo organizza due eventi:

-24 novembre, ore 21.45 all’Exit (piazza San Francesco di Paola, 40):
presentazione di “LES CONDAMNES – Dans mon Pays, ma sexualitè est un crime”. Libro di Philippe Castetbon, fotografo e giornalista francese, con testimonianze scritte da ragazzi e uomini gay che vivono in Paesi in cui essere omosessuali è un reato. Alla presentazione saranno presenti l’Autore e Giorgio dell’Amico, esperto di immigrazione e referente immigrazione e asilo di Arcigay.

-27 NOVEMBRE al Blow Up  ore 19.00 presentazione del libro “L’abominevole diritto. Gay e lesbiche, giudici e legislatori”.
Saranno presenti gli autori Matteo M. Winkler, Gabriele Strazio.
Introduce l’avvocato Marco Carnabuci.