Lavoro e diritti al pride 2011

Sabato 14 maggio, a Palazzo Steri, si svolgerà l’incontro  “Art. 1 L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro. Prospettive di genere”

Un convegno su lavoro, diritti e persone LGBT (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Transessuali). I percorsi di autodeterminazione, di autonomia, e di affermazione dei diritti passano necessariamente per l’affermazione e la difesa dei diritti nell’ambito lavorativo.

Il convegno si inserisce tra le iniziative del Palermo Pride 2011. Partendo da una quadro generale della discriminazione di origine omofobica e transfobica all’interno dei luoghi di lavoro, con particolare attenzione alla condizione della donna, i Lavori mirano a rispondere a taluni interrogativi e a fornire utili strumenti di tutela. Il trattato di Amsterdam promuove l’inclusione sociale e la partecipazione al mercato del lavoro combattendo l’esclusione delle persone e dei gruppi più marginalizzati.

Indagine demoscopiche europee evidenziano che nel nostro paese il 73% degli intervistati ritiene che la discriminazione a causa dell’orientamento sessuale è diffusa o molto diffusa. Negli ultimi anni, e giorni, gli episodi di discriminazione, offese e violenze fondate sull’orientamento sessuale sono aumentati esponenzialmente.

Dichiarare il proprio orientamento sessuale ne luogo di lavoro è ritenuto da molti difficile, se non addirittura impossibile, ma pochi conoscono i propri diritti in caso di discriminazione o molestie o mobbing e gli enti preposti al monitoraggio e all’assistenza: i comitati antimobbing, la figura del consigliere di parità etc.

Quali le prassi esistenti tra lavoratori e datori di lavoro? Quale la normativa che tutela le vittime della discriminazione? Quali previsioni per il futuro? Oltre a rispondere a questi interrogativi, i Lavori vorrebbero approfondire la condizione della donna lavoratrice discriminata non solo per il genere di appartenenza ma anche per il proprio orientamento sessuale.

Interverranno Vera Lamonica (segretario confederale CGIL), Mariella Maggio (segretaria generale della Cgil siciliana), Prof.ssa Giuseppina Pisciotta, Professore Ordinario di Diritto Privato, e D.ssa Mariella Annino, Ricercatrice di Diritto del Lavoro, Olga Marotta (UNAR), Claudio Lo Bosco (Articolo Tre); Moderatore: avv. Marco Carnabuci, responsabile sportello legale Arcigay Palermo.

Per informazioni e contatti:

www.palermopride.it  – info@palermopride.it