Approvata dal Comune di Palermo una mozione contro l’omofobia

Il Comune di Palermo ha approvato all’unanimità una mozione anti-omofobia presentata dalla consigliera del PDL Stefania Munafò e scritta insieme ad Arcigay Palermo.

Palermo è la prima grande città italiana a dotarsi di una risoluzione “per l’analisi dei fenomeni di discriminazione e violenza contro le persone LGBT (lesbiche, gay, bisessuali, transessuali), la sensibilizzazione delle pubbliche amministrazioni e della pubblica opinione e la promozione di azioni positive contro omofobia, intolleranza e discriminazione”.
La mozione è stata uno degli obiettivi primari del Coordinamento Stop Omofobia di Palermo, che unisce tutte le associazioni LGBT  epiù di 50 altre realtà associative e politiche presenti in città, e che ha costruito un percorso di dialogo con tutte le forse politiche e le istituzioni. E’ lo stesso percorso che ha portato ad un pride che ha visto la partecipazione di quasi 20.000 persone e la realizzazione di decine di eventi, un pride costruito con modalità inclusive e che ha guadagnato l’appoggio di istituzioni e soggetti privati. Una modalità di lavoro, basata sulla considerazione che i diritti umani e civili sono un patrimonio di tutt*,  che ha ottenuto risultati importanti.

Il Coordinamento Stop Omofobia esprime grande soddisfazione per l’approvazione, e per il fatto che tale approvazione sia stata all’unanimità.

Ringraziamo i consiglieri comunali che hanno saputo comprendere lo spiritio della mozione e dare in modo unitario una prima risposta alle istanze della comunità LGBT.
Si tratta di una tappa importante, e dell’avvio di un lavoro di sensibilizzazione, analisi, e prevenzione della discriminazione contro lesbiche, gay, bisessuali e transessuali, in stretta collaborazione tra Coordinamento ed Istituzioni.

Daniela Tomasino, Arcigay Palermo

Annunci