Sequestro preventivo dei locali del Blow Up

Il Blow Up, circolo Arci aperto dal 2001, verrà sottoposto a sequestro da parte della magistratura il 25 ottobre. Sembra che a maggio dei controlli condotti da agenti in incognito abbiano individuato delle persone senza tessera all’interno del locale, e di conseguenza, dopo ben 5 mesi, i locali dell’associazione verranno sigillati.

Il circolo è un noto luogo di elaborazione politica e sociale e di animazione culturale, promotore di battaglie per la legalità e per la difesa dei diritti civili, ed ospita un’associazione che gestisce uno sportello per immigrati. Il Blow Up è inoltre la sede di Arcigay Palermo: riunioni, colloqui con persone in difficoltà, assistenza legale, aperitivi di benvenuto, feste: innumerevoli le iniziative di Arcigay che il circolo ha ospitato gratuitamente e per solidarietà.

Arcigay Palermo esprime solidarieta’ ai gestori del Blow Up e la speranza che il sequestro si risolva in tempi brevissimi.

Hanno espresso solidarietà tra gli altri: Rita Borsellino, Paolo Patanè, Giuseppe Lupo, Anna Bucca, Salvo Lipari, Nadia Spallitta, Antonella Monastra, Sergio Lima, Roy Paci.

Annunci