Palermo, 18 settembre 2009: in corteo contro l’omofobia

Palermo in corteo contro l'omofobia

In riposta all’ondata di violenza omofobica,  Agedo Palermo, Articolo Tre ed Arcigay Palermo, hanno indetto un presidio davanti alla
Prefettura il 2 settembre, chiedendo un incontro con il Prefetto e con le istituzioni.
In seguito a questo presidio è stato indetto un corteo che partirà da piazza Sant’Oliva (storico luogo di aggregazione LGBT) per arrivare fino a piazza Pretoria, alla sede del  Comune, una delle istituzioni a cui chiediamo risposte.

Un corteo colorato, con musica ed artisti da strada, con una sola
bandiera/striscione per associazione ed un raimbow che apra il corteo. Si tratta del primo corteo mai organizzato dalle organizzazioni LGBT a Palermo, ed è il primo corteo contro l’omofobia in città.

Il motivo principale per il quale manifestiamo è la volontà di urlare il nostro diritto a non vedere  più mortificati i nostri corpi e a vederli rispettati nel loro essere portatori di desideri e sentimenti sani, gioiosi e vitali. Gli episodi di violenza delle scorse settimane non sono altro che il barbaro  tentativo di alimentare in noi la paura di uscire da casa, e tramite la paura impedirci di realizzare i nostri sogni e di vedere riconosciuto il nostro valore. E se forse fino a ieri la strategia del terrore aveva in  noi qualche effetto, oggi rivendichiamo con forza il diritto di vivere liberamente la nostra vita alla luce del sole, in primis nei confronti
delle istituzioni.

Da oggi noi come Associazioni LGBT riprenderemo il confronto serrato con le Istituzioni perché venga tutelato il nostro diritto alla serena e piena affermazione di sé in ogni luogo ed in ogni ora del giorno, nei nostri locali così come in ogni angolo delle nostre città
L’Italia è uno degli ultimi paesi europei a non avere ancora una legge
contro l’omofobia, una legge che riconosca l’aggravante della
discriminazione fondata sull’orientamento sessuale al pari di quanto
avviene per le discriminazioni fondate sul colore della pelle o sulle
convinzioni religiose. Il progetto di legge per la cosiddetta estensione
della Legge Mancino ai reati commessi con l’aggravante della
discriminazione fondata sull’orientamento sessuale marcisce da anni
in Parlamento e spaventa la Destra tanto quanto larga parte del
Centrosinistra.
Ci impegneremo perchè venga agevolato e
promosso l’ingresso dei comuni della nostra Provincia nella Rete
Re.A.Dy (Rete Nazionale delle Pubbliche. Amministrazioni contro le
discriminazioni) per creare un confronto a livello nazionale sul tema
della discriminazione e degli strumenti che gli Enti Locali possono
utilizzare per combatterla e per diffondere presso le nostre
comunità il rispetto per ogni differenza.
Chiederemo inoltre al comune di Palermo, con la stessa forza e con la stessa urgenza, di costituire e finanziare un Osservatorio Permanente che raccolga Istituzioni, Forze dell’Ordine e Associazioni GLBT col compito di
prevenire le violenze omofobe, sia attraverso lo studio e la raccolta di
testimonianze che permettano di valutare la reale entità del
fenomeno nel nostro territorio sia attraverso la predisposizione di
strumenti che aiutino le vittime di queste violenze e che tutelino la
comunità GLBT dal diffondersi ulteriore di tali episodi di
discriminazione.

Concentramento: Venerdì 18 settembre 2009 alle ore 18.00 a piazza Sant’Oliva

Per contatti e adesioni:

articolotrepalermo@yahoo.it
palermo@arcigay.it
info@agedopalermo.org

Adesioni pervenute al 14 settembre:

– Aido Provinciale di Trapani
– Ali d’Aquila
– Amnesty International
– Arcigay Sicilia
– Arci Palermo
– Arci Sicilia
– Arcobalena
– Ask 191- Associazione Culturale I Candelai
– Ass. Culturale Malausséne
– Ass. Smasher
– Ass. Stanze al Genio
– Blow Up
– CEIPES

– CGIL Camera del Lavoro Metropolitana di Palermo
– CGIL Sicilia

– Circolo Legalità e Giustizia di Sinistra e Libertà

– Cobas Palermo
– Cobas Sicilia
– Collettivo 20 luglio
– Collettivo Malefimmine
– Comitato Diversa-Mente Insieme

– Coordinamento Genitori Democratici Palermo

– Coordinamento provinciale Comunisti-Sinistra popolare di Palermo
– Esecutivo Scuola PD Palermo
– ExKarcere

– EXIT

– Federazione Anarchica Palermo
– Federazione di Palermo del Partito della Rifondazione Comunista
– Federazione Giovani Socialisti

– FLC CGIL Palermo

– Generazione in Movimento – Piana degli Albanesi
– Giovani Comunisti
– Giustizia e Libertà Palermo
– Italia dei Valori Sicilia
– KéPalermo
– Laboratorio Studentesco Luigi delle Bicocche
– Laboratorio Z
– Left
– Libreria AltroQuando
– Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza
– Mezzocielo
– Movimento RadicalSocialista
– Partito della Rifondazione Comunista

– Partito Democratico Palermo
– Partito Liberale Italiano Palermo
– Radicali Italiani Palermo
– Rete 28 aprile SLC-CGIL
– Rete degli Studenti
– Sinistra e Libertà
– Un’Altra Storia